Crepe dopo la piena del torrente Scoltenna, chiuso lo storico ponte di Olina

Stop al transito dei veicoli sul manufatto cinquecentesco che collega Pavullo a Montecreto. Preoccupano sia le crepe che l'erosione del basamento

Con un'ordinanza urgente il sindaco di Pavullo ha imposto il divieto di transito veicolare, su entrambi i lati, del Ponte di Olina, lo storico manufatto che sormonta con la sua iconica arcata il torrente Scoltenna, immissario del Panaro. Il ponte è rimasto gravemente danneggiato a seguito dell'ondata di maltempo di inizio febbraio, nella quale il torrente è stato ingrossato dal rapido scioglimento della neve. La conseguenza è stata uno "stress" notevole per la struttura.

Sul ponte sono molto più evidenti alcune crepe che già erano comparse in passato, ma soprattutto si è avuta una notevole erosione del besamento che sorregge la struttura. I sindaci di Pavullo e Montecreto hanno già chiesto l'intervento dei tecnici della Provincia per un sopralluogo, al fine di verificare la tenuta del manufatto. Nel frattempo, però, si è preferito bloccare i veicoli per ragioni cautelative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

  • Bozza Dpcm 15 gennaio in arrivo le nuove restizioni. Emilia-Romagna a rischio rosso

  • #ioapro, controlli e multe nei locali e nelle palestre. Sanzioni anche per i clienti

Torna su
ModenaToday è in caricamento