Venerdì, 23 Luglio 2021
Attualità Piazza Grande, 1

Gli alunni in Consiglio Comunale per festeggiare il primo secolo di vita delle scuole "Pascoli"

Proiettati video realizzati dalle classi per il centenario. L’Aula è diventata per un attimo teatro dello spettacolo della Piccola Famiglia Pavironica organizzato dalla classe quinta

È stata una vera e propria festa quella che si è svolta oggi, lunedì 4 giugno, in Consiglio comunale a Modena per la celebrazione del centenario delle scuole Pascoli. Ad animare l’Aula, per una volta, invece della dialettica dei consiglieri, è stata una rappresentanza di alunni delle classi quarte e quinte della scuola, accompagnati da insegnanti e genitori.

Durante il momento dedicato sono stati proiettati in Aula i video realizzati dalle varie classi, “dalla prima alla quarta”, come ha spiegato l’insegnante Francesca Castellani Tarabini. Mentre per gli alunni dell’ultimo anno, il Consiglio si è trasformato per un attimo in teatro e, con la Piccola Famiglia Pavironica, i bambini hanno portato uno stralcio dello spettacolo sulla storia di Ercole e delle Pascoli, organizzato in collaborazione con la società del Sandrone.

La celebrazione ha preso il via con i ringraziamenti della presidente del Consiglio Francesca Maletti, che ha evidenziato l’importanza dell’esperienza della scuola primaria “che come nessun altra influenza il processo di socializzazione e formazione dell’identità personale (è in quegli spazi che affondano le nostre radici di individui sociali)”, e del sindaco Gian Carlo Muzzarelli, che ha ricordato che “in questi importanti istituti culturali si insegna quanto sono importanti il senso di comunità e di appartenenza, con diritti e doveri”.

La dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo 9 Silvia Zetti ha spiegato come l’occasione del centenario della scuola Pascoli sia stato colto come un momento di riflessione sull’evoluzione nel corso dei decenni della scuola. “Sentiamo tutto il peso e la responsabilità  di portare avanti un discorso educativo forte – ha aggiunto – che coinvolga tutta la città, perché crediamo che il valore educativo di una scuola si spenda all’interno del contesto cittadino”. La dirigente ha poi ringraziato l’Amministrazione per i lavori di consolidamento sismico e riqualificazione che interesseranno la scuola in estate.

La scuola, per festeggiare i suoi 100 anni, ha allestito una mostra anche grazie al supporto di Maurizia Camurani, presidente dell’Associazione Amici del Sigonio: “Nella celebrazione del centenario è stato dato spazio alla storia attraverso documentazioni sia di archivi privati che pubblici”, ha affermato. “E non possono mancare – ha affermato mentre in Aula scorrevano alcune immagini sullo schermo – gli antichi strumenti didattici della scuola, donati dalle Pascoli alla nostra associazione: dal proiettore della ‘Natura film’ degli anni 20 alla sfera armillare con tutti i segni zodiacali, da un’antica bilancia a due piatti alla pompa per produrre il vuoto, dalle scatole contenenti semi di varia natura al manichino anatomico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alunni in Consiglio Comunale per festeggiare il primo secolo di vita delle scuole "Pascoli"

ModenaToday è in caricamento