rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità

Il 118 compie 30 anni: tre iniziative in provincia per festeggiare un impegno instancabile

Tre decenni di impegno. Per i suoi primi trent’anni di vita anche in provincia di Modena, come nel resto del Paese, sono in programma una serie di iniziative per festeggiare il servizio e il suo essere diventato, nel tempo, un pilastro fondamentale nell’assistenza alla comunità

Tre decenni di impegno incessante, e non sentirli, pronti ogni giorno a intervenire sulle emergenze. Era il 27 marzo 1992 quando, con Decreto del Presidente della Repubblica, veniva istituito in Italia il Servizio Nazionale di Emergenza Territoriale 118. Per i suoi primi trent’anni di vita anche in provincia di Modena, come nel resto del Paese, sono in programma una serie di iniziative per festeggiare il servizio e il suo essere diventato, nel tempo, un pilastro fondamentale nell’assistenza alla comunità.

VIDEO | 30 anni di 118. Dal terremoto, alluvioni e deragliamenti di treni,  Bandiera: "Ci siamo per aiutare i cittadini"

Medici, infermieri, autisti soccorritori, operatori delle centrali, volontari della Croce Rossa Italiana, Anpas e Misericordie saranno protagonisti di alcuni momenti per ricordare la strada percorsa fino ad oggi e riflettere su come migliorare ulteriormente un sistema che ha fatto della vicinanza alla popolazione il suo principio d’ispirazione. Le iniziative saranno, inoltre, l’occasione per regalare un ringraziamento collettivo a tutti gli operatori del soccorso, instancabili ed in prima linea anche in questa difficile pandemia. Saranno presenti, nei diversi momenti, anche gli ex direttori e coordinatori del 118 che si sono susseguiti in questi trent’anni di servizio. 

Sono tre, in particolare, gli eventi organizzati dal Servizio di Emergenza Territoriale modenese che toccheranno tre aree della nostra provincia. Questa mattina gli appuntamenti sono stati illustrati presso la sede dell’Azienda Sanitaria USL di Modena: presenti la Direttrice Sanitaria dell’Ausl di Modena, Silvana Borsari; il Direttore del Dipartimento di emergenza urgenza Geminiano Bandiera insieme a Chiara Pesci, Direttrice di Pronto soccorso e Medicina d’Urgenza di Carpi; i referenti medici e infermieristici del SET 118 e le associazioni di volontariato che, insieme ai professionisti AUSL, compongono in maniera sinergica il sistema del soccorso sul nostro territorio.

I tre appuntamenti sono anche consultabili sul sito, dove è possibile anche iscriversi:

Sabato 19 marzo a Carpi è in programma una biciclettata organizzata insieme alla Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) con ritrovo alle ore 8.30.  Il percorso di circa 28 km, tra andata e ritorno, prevede il passaggio da Gargallo e Bottega di Panzano con una breve sosta al Museo della Bilancia di Campogalliano. Al ritorno si passerà nei pressi di Saliceto Buzzalino e Gargallo, per fare poi rientro a Carpi.

Per partecipare all'evento è necessario iscriversi entro le ore 12 del 18 marzo compilando il form on-line.

Sabato 26 marzo a Fiorano Modenese si terrà un Convegno in Piazza Ciro Menotti 8 con inizio alle ore 9. Sarà l’occasione per raccontare l’evoluzione del 118 negli anni attraverso testimonianze e le voci di chi ha fatto parte del servizio in questi trent’anni. 

Sabato 26 marzo a Modena in Piazza Roma il trentennale sarà festeggiato anche con un evento dedicato ai bambini e alle famiglie. L’iniziativa, in programma dalle 14 alle 18, vedrà la collaborazione di tutti gli attori che quotidianamente contribuiscono al buon funzionamento del sistema emergenza territoriale 118. L’appuntamento sarà strutturato sotto forma di un percorso a tappe che avrà l’obiettivo di stimolare l’interesse ed evidenziare l’importanza che le attività svolte dal servizio. Ad accompagnare i partecipanti saranno dei ‘tutor/ciceroni’ che avranno il compito, durante il percorso, di fornire informazioni utili a comprendere l’organizzazione del sistema 118, nonché potranno soddisfare specifiche curiosità in merito.

Tutta l’area di Piazza Roma vedrà la presenza di mezzi del Servizio Emergenza Territoriale 118 (AUSL – CRI – ANPAS), al fine di permettere ai visitatori di “toccare con mano” le dotazioni avendo la possibilità di vedere soddisfatte le proprie curiosità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 118 compie 30 anni: tre iniziative in provincia per festeggiare un impegno instancabile

ModenaToday è in caricamento