Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

247° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, il bilancio operativo 2020

Si è celebrato oggi, nella Caserma “G. Vaccari”, il 247° Anniversario di Fondazione della Guardia di Finanza

Oggi, 23 giugno 2021, nella Caserma “G. Vaccari”, sede delle Fiamme Gialle modenesi, alla presenza del Prefetto di Modena - dott.ssa Alessandra

CAMPOROTA - ha avuto luogo la celebrazione del 247° Anniversario di Fondazione della Guardia di Finanza. 

Nel corso della breve cerimonia, improntata a doverosa sobrietà, il Prefetto ed il Comandante Provinciale, Col. t.ST Adriano D’Elia, hanno proceduto alla

deposizione di una corona di alloro davanti alla targa dedicata al Brig. Giacomo  Vaccari, medaglia di Bronzo al Valor Militare, caduto in servizio il 25 giugno del 1943,  al quale è intitolata la caserma.

Dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza - Generale di Corpo d’Armata Giuseppe ZAFARANA - il Comandante Provinciale ha ringraziato il  Sig. Prefetto, il quale ha espresso il proprio apprezzamento circa la professionalità delle Fiamme Gialle, sempre più indispensabile in un periodo come quello attuale  per il mantenimento della sicurezza economico-finanziaria del territorio.

La tradizionale ricorrenza costituisce l’occasione per un bilancio delle attività condotte lo scorso anno dai Reparti del Comando Provinciale di Modena nei settori della lotta all’elusione e all’evasione fiscale, del contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica, della tutela del mercato dei beni e dei servizi, di quello dei capitali e del contrasto alla criminalità organizzata sotto il profilo patrimoniale,  che rappresentano la mission istituzionale, nonché negli altri comparti operativi, in un’ottica sempre volta alla tutela della collettività e della competitività del “sistema  Paese”.

Contro la criminalità organizzata

Nel corso del 2020 la Guardia di finanza di Modena ha eseguito 19.636 controlli (tra persone fisiche esercizi commerciale ed imprese) per  assicurare il rispetto delle  misure di contenimento della pandemia che hanno consentito di accertare circa 300  violazioni, ha inoltre effettuato 162 interventi ispettivi e 648 indagini per contrastare le infiltrazioni della criminalità economica e organizzata nel tessuto  economico e sociale: un impegno “a tutto campo” a tutela di famiglie e imprese in  difficoltà e a sostegno delle prospettive di rilancio e di sviluppo del Paese.

Lotta all’evasione

Interventi mirati e selettivi, fondati sull’incrocio delle banche dati fiscali e di polizia, sul controllo economico del territorio e sulle risultanze delle indagini di polizia giudiziaria e valutaria, nei confronti dei contribuenti ad elevata pericolosità fiscale  e verso coloro che hanno condotte fraudolente e illeciti a carattere  internazionale: è questa, in sintesi, la strategia adottata dal Corpo dall’inizio della  pandemia per arginare i più gravi e diffusi fenomeni di illegalità tributaria e tutelare  l’economia legale dall’illecita concorrenza dei frodatori del fisco e dei grandi evasori.

Nel 2020 sono stati scoperti 20 evasori totali, ossia esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo completamente sconosciuti all’Amministrazione finanziaria e 41 datori di lavoro che hanno impiegato 149 lavoratori in “nero” o irregolari.

Sono state eseguite, inoltre, 190 indagini di polizia giudiziaria, che hanno portato  alla denuncia di 141 soggetti per reati fiscali.

Complessivamente, a fronte delle frodi scoperte, sono state quindi condotte azioni di “aggressione” dei patrimoni dei responsabili per oltre 3 milioni di euro, mentre sono  tuttora al vaglio delle Autorità competenti proposte di sequestro per circa 120 milioni di euro.

L’efficace analisi ed utilizzo delle informazioni acquisibili dalle varie banche dati disponibili, unitamente ad una costante attività di intelligence ha consentito di scoprire 2 casi di  evasione fiscale internazionale, riconducibili all’illecita detenzione di capitali oltreconfine ed alla manipolazione dei prezzi di trasferimento.

Ammontano, invece, a 16 gli interventi eseguiti in materia di accise, anche a tutela del mercato dei carburanti.

I controlli e le indagini contro il gioco illegale ed irregolare hanno permesso di verbalizzare 69 soggetti.

Illeciti nella spesa pubblica

Nel corso del 2020 la Guardia di Finanza di Modena ha dedicato una particolare attenzione agli illeciti in materia di spesa pubblica e a tutte le condotte che, mettendo a rischio la legalità e la trasparenza che devono connotare l’azione della Pubblica amministrazione, pregiudicano la corretta allocazione delle risorse, favorendo sprechi, truffe, malversazioni e indebite percezioni.

187 sono stati gli interventi complessivamente svolti a tutela dei principali flussi di spesa, dagli appalti agli incentivi alle imprese, dalla spesa sanitaria alle erogazioni a carico del sistema previdenziale, dai fondi europei alla responsabilità per danno  erariale, cui si aggiungono 38 deleghe d’indagine concluse in collaborazione con la Magistratura ordinaria e 27 deleghe svolte con la Corte dei conti.

Le frodi scoperte dai Reparti in danno del bilancio nazionale/locale e comunitario sono state pari ad oltre 320 mila euro con 96 soggetti denunciati.

In seno al Piano operativo finalizzato alla tutela della regolarità della spesa sanitaria, i Reparti hanno portato a termine 3 interventi, segnalando all’A.G. contabile un soggetto, con un danno erariale accertato pari a circa 22 mila euro.

Passando al settore degli appalti, il valore delle procedure contrattuali risultate  irregolari a seguito di mirati controlli basati su analisi di rischio, è stato pari a 227 mila euro. Le persone denunciate per reati in materia di appalti, corruzione e altri delitti contro la Pubblica Amministrazione sono state 8.

In tale ambito, riveste importanza  strategica la collaborazione con l’Autorità Nazionale Anticorruzione, su cui delega,  nel corso del 2020, i Reparti hanno effettuato controlli in materia di contrattualistica

pubblica e accertamenti nel settore anticorruzione e trasparenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

247° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, il bilancio operativo 2020

ModenaToday è in caricamento