Nonantola, Festa della Liberazione celebrata privatamente con la posa delle Corone

E' già stato celebrato a Nonantola, il 75esimo anniversario della Liberazione. Martedì 21 aprile sono state apposte le Corone presso i cippi storici e davanti alle lapidi ai Caduti

Martedì 21 aprile 2020 Nonantola ha celebrato, in forma privata, il 75esimo anniversario della Liberazione con la posa delle Corone presso i cippi storici e davanti alle lapidi ai Caduti nell’androne del Municipio in via Marconi. Il messaggio alla comunità dell'amministrazione Comunale di Nonantola, ANPI Nonantola-Comitato per le celebrazioni:

"Celebriamo oggi il Settantacinquesimo anniversario della Liberazione di Nonantola dal nazifascismo. Lo facciamo, purtroppo, in circostanze di emergenza, che ci impediscono di svolgere il tradizionale corteo e i numerosi eventi collaterali organizzati insieme al Comitato per le Celebrazioni. 
“Utopia e Resistenza”: così avremmo intitolato il programma di iniziative del 2020, con l’intento di ricordare insieme, ma anche di declinare al presente e al futuro quei valori in nome dei quali settantacinque anni fa tanti giovani, di diversa estrazione sociale ed orientamento politico, avevano portato vittoriosamente a termine la Lotta di Liberazione. 
L’emergenza sanitaria che costringe la maggioranza della popolazione mondiale nelle proprie case, le luttuose immagini di queste settimane e le critiche prospettive future rendono ancora più importante – e non il contrario, come suggerito da certe infime polemiche dei giorni scorsi – interrogarsi sulle prospettive future delle società e dei regimi democratici emersi dalla Resistenza.
O essi sapranno dare una risposta efficace, solidale e democratica, o questa crisi sanitaria ed economica accentuerà distorsioni e disuguaglianze, minando ulteriormente il sostegno ai modelli di governo nati dalla Resistenza e dalla caduta dei regimi autoritari e totalitari.
Dunque, ricordiamo la Liberazione di Nonantola nei modi che oggi ci sono concessi, con l’impegno di riprendere, insieme, non appena sarà possibile, queste riflessioni.
In vista del 25 Aprile e fino al 2 Giugno 2020, la nostra Torre dei Modenesi, uno dei luoghi simbolo della Resistenza a Nonantola per le ben note vicende di Eliseo Zoboli, sarà illuminata da un tricolore, su cui saranno riportate le parole “Libertà, Lavoro, Democrazia”, per celebrare la Liberazione, la Festa dei Lavoratori e la Festa della Repubblica. Un’iniziativa inedita, che vuole essere anche un segnale di speranza e di unità attorno ai valori fondanti della nostra Costituzione, in questi mesi di emergenza segnati da lutti e difficoltà. 
Il 25 aprile promuoveremo attraverso i canali istituzionali la maratona online organizzata dalla rete degli Istituti Storici della Resistenza che vedrà alternarsi storici, artisti, musicisti, scrittori, che ripercorreranno la Lotta di Liberazione.
E allora, oggi come sempre: Viva la Resistenza, viva l’Italia."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento