Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Manutenzione degli edifici pubblici, affidati due incarichi per 900mila euro

Aggiudicati due accordi quadro per la realizzazione di interventi urgenti e non programmabili sulla base delle priorità emergenti nel corso dei prossimi 12 mesi

Interventi di manutenzione straordinaria per un valore complessivo di 900 mila euro a garanzia della sicurezza negli edifici pubblici. Sono quelli che saranno realizzati nel corso dei prossimi 12 mesi negli stabili di proprietà del Comune di Modena attraverso due specifici accordi quadro.

Nei giorni scorsi, infatti, sono stati aggiudicati rispettivamente un pacchetto di interventi per 600 mila euro dall’impresa Cires, società cooperativa con sede a Castenaso (Bologna), e un ulteriore pacchetto di interventi per 300 mila euro dall’azienda Sec srl di Concordia sulla Secchia. I lavori che potranno essere eseguiti con questi appalti, in particolare, riguardano la manutenzione straordinaria di coperture, intonaci, tinteggiature, pavimenti e rivestimenti, serramenti, arredi, pavimentazioni, recinzioni aree esterne, impianti e altro.

In entrambi i casi, attraverso la modalità degli accordi quadro, le aziende saranno chiamate a effettuare interventi non programmabili, urgenti e imprevedibili volti alla messa in sicurezza e all’adeguamento alle normative vigenti di edifici pubblici. L’accordo quadro consente, infatti, di affidare una pluralità di interventi non predeterminati nel numero, ma che si rendono necessari di volta in volta per tutta la durata del rapporto contrattuale. Gli interventi sono, infatti, definiti in termini di tipologia di lavori e relativi prezzi, ma non sono predeterminati nel numero e nella localizzazione, garantendo all’Amministrazione la flessibilità necessaria a garantire nel tempo un buono stato manutentivo agli immobili di proprietà comunale sulla base delle priorità emergenti.

A seguito di richiesta da parte del Comune, le imprese aggiudicatarie dei due accordi quadro dovranno mettere a disposizione simultaneamente non meno di quattro squadre di lavoratori, composte ciascuna da almeno due addetti ai lavori, oltre alle relative attrezzature e mezzi. A seconda dell’urgenza, le aziende dovranno garantire interventi entro tre ore, entro 24 ore e oltre le 24 ore dalla richiesta, con esclusione dei soli giorni festivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione degli edifici pubblici, affidati due incarichi per 900mila euro

ModenaToday è in caricamento