menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aci, in un anno difficile Modena si è posizionata tra le prime 4 sedi a livello nazionale

Simona Fanelli, Direttore di AC Modena: “Sono stati e saranno mesi difficili, gli utenti sono e saranno la nostra priorità". Carpi è stata nuovamente eletta miglior delegazione dell’anno”

Simona Fanelli dal marzo dello scorso anno è Direttore dell'Automobil Club di Modena, a lei abbiamo chiesto di fare un punto della situazione sui suoi primi mesi in AC, mesi caratterizzati dall’emergenza Covid-19: “Per noi tutti ha rivestito un ruolo importante “esserci”, poter dare una risposta ai tanti utenti, spesso anziani, che si sono recati presso i nostri uffici in questi mesi, rivelando una necessità di contatti umani che, anche la semplice presenza di una persona pronta ad ascoltarli allo sportello, è riuscita a soddisfare. In quanto servizio pubblico, abbiamo potuto contribuire a mantenere, nel nostro piccolo, una parvenza di normalità, che si è dimostrata rassicurante".

"Abbiamo deciso di attivare il servizio di “guardiola” presso la nostra sede, ritenendo che fosse importante, nella situazione emergenziale, individuare una persona dedicata ad accogliere l'utenza, con tutte le dovute cautele e nel rispetto delle misure di sicurezza, per monitorare gli accessi, dare le spiegazioni richieste, rassicurare il pubblico. Questa iniziativa è risultata così apprezzata dai nostri clienti che abbiamo deciso di mantenere stabilmente la postazione", spiega Fanelli.

Ma ci sono state nel corso dell'anno passato anche alcune soddisfazioni: "L’emergenza non è ancora, purtroppo, alle spalle, ma dobbiamo guardare avanti, e AC Modena ha numerosi ed importanti progetti per l'anno 2021. In un anno così difficile AC Modena si è posizionata tra le prime 4 AC nazionali a livello di performance, la sede di Carpi è stata inoltre nuovamente eletta per il terzo anno consecutivo come miglior delegazione tra 1500 sedi, in queste 1500 totali abbiamo 10 sedi modenesi nelle prime 100 posizioni, un risultato straordinario. Nel corso del 2020 non è stato difficile individuare anche un'altra priorità da perseguire nello svolgimento della nostra attività: tutelare la sicurezza di tutto il personale e della nostra utenza. Abbiamo cercato di garantire condizioni di lavoro che potessero consentire a tutti i nostri collaboratori di recarsi in ufficio con la serenità compatibile con il momento terribile che abbiamo vissuto. Nell'ambito di pochissimi giorni ci siamo attivati e abbiamo procurato tutto il necessario per dare concreta attuazione alle misure di sicurezza richieste dalla normativa, in continuo divenire. I risultati ottenuti sono derivati da scambi e confronti costanti con il nostro Consiglio Direttivo, con l'Amministratore Unico di Aciservice, sempre compatti e presenti, e con tutti i collaboratori AC Modena e Aciservice, che ringrazio per la disponibilità e professionalità dimostrata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Attualità

Zona rossa: a Modena asili, nidi e parrucchieri chiusi da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento