rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

Al Centro Documentazione Donna donati tre acquerelli di Giulia Tognetti

L’artista modenese Giulia Tognetti partecipa alla campagna di raccolta di autobiografie femminili “La tua storia per la Storia” donando poesie e acquerelli al Centro documentazione donna di Modena, segno che l’espressione di sé può tradursi in linguaggi differenti che partono dalla scrittura, ma passano anche per le diverse forme d'arte. I tre quadri ‘Nel mondo’, ‘8 marzo’, ‘Lo sguardo oltre’, e un testo scritto dal titolo ‘Abbraccio il tavolo’, rappresentano un modo di esprimere l’appartenenza dell’artista a un mondo, quello delle associazioni femminili, che le ha fornito preziosi strumenti di pensiero per rileggere realtà . 

Da tempo desideravo esprimere con un gesto concreto e significativo il mio sincero senso di appartenenza al Centro documentazione donna di  Modena e a tutto il movimento delle donne che da sempre si fa portavoce della tutela dei diritti e delle problematiche che riguardano le politiche di genere – ha detto Giulia Tognetti in occasione della donazione - un’appartenenza non solo politica, ma soprattutto a forte valenza etica. I movimenti delle donne nella loro complessità hanno rappresentato per me un punto di riferimento teorico, già in età molto giovane, consegnandomi strumenti utili per affrontare le numerose contraddizioni che ritrovavo nella comunità sociale, ma anche all’interno dei movimenti stessi”.

 “Gli acquerelli ritraggono figure femminili destrutturate e fluttuanti, il cui confine si dilata perdendosi in macchie di colore ed evocando, simbolicamente, l’esperienza autobiografica che parte da sé per conoscersi e riconoscersi – ha commentato la presidente del Centro documentazione donna Vittorina Maestroni – L’uso di diversi linguaggi espressivi per raccontarsi è per noi particolarmente importante perché apre alla partecipazione di tutte, ognuna nelle modalità che sente più congeniali; i quadri sono stati collocati all’ingresso della biblioteca affinché i tanti e le tante che la frequentano per motivi di ricerca, studio o curiosità verso il Centro possano apprezzarli”.  

Giulia Tognetti nasce a Modena nel 1956. Dopo aver lavorato nella riabilitazione psico-sociale all'interno dei servizi socio-sanitari di Modena, si è dedicata a tempo pieno alla pratica artistica, in particolare alla pittura, prediligendo come strumento espressivo l'acquerello. Molte le mostre personali e collettive al suo attivo e i riconoscimenti ottenuti seguendo un’appassionata ricerca rivolta ad approfondire il grande tema della condizione umana e della sua complessità.

La campagna "La tua storia per la storia" è un'azione del progetto “In prima persona femminileDiari, memorie, epistolari tra soggettività e storia” promosso dal Centro documentazione donna, sostenuto dalla Fondazione di Modena con il patrocinio del Comune di Modena e la collaborazione di un’ampia rete di soggetti fra cui il Coordinamento Donne Spi Cgil di Modena, l’Università per la Libera Età Natalia Ginzburg, il Circolo modenese della Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Centro Documentazione Donna donati tre acquerelli di Giulia Tognetti

ModenaToday è in caricamento