rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Attualità

Nuova fase di allerta "arancione", resta attivo il monitoraggio dei fiumi

Secchia e Panaro: la piena dovuta alle piogge persistenti sta lentamente transitando. Livello "giallo" intorno alla città

Proseguirà per tutta la notte l’attività di monitoraggio del nodo idraulico modenese sotto il coordinamento della Sala operativa unica integrata di Marzaglia.

Dopo la situazione di emergenza dei giorni scorsi, infatti, dalla giornata di oggi, mercoledì 9 dicembre, e per tutta la giornata di giovedì, Modena torna in fase di allerta Arancione per il rischio idraulico, come diramato dall’Agenzia regionale di protezione civile. Sul Secchia la piena sta transitando lentamente ma, per ora, al di sotto dei livelli di guardia. Non è prevista, quindi, per il momento, la chiusura precauzionale di Ponte Alto e ponte dell'Uccellino tra Modena e Soliera.

La nuova allerta è stata causata dalle piogge persistenti in pianura, che vanno a insistere sulla situazione da poco rientrata sotto i livelli di guardia dopo il maltempo prolungato dei giorni scorsi.

Le piogge che si sono registrate in pianura già dalla giornata di venerdì 4 dicembre, unitamente alle piogge e al vento in montagna che hanno provocato il rapido scioglimento della neve alimentando i corsi d’acqua, infatti, avevano provocato piene su livelli mai raggiunti negli ultimi anni sia per il Secchia che per il Panaro.

VIDEO | Esondazione Tiepido: "I danni alla Fossalta potevano essere evitati"

Nonantola, si continua a lavorare a Casette e La Grande. In hotel 45 persone 

VIDEO | Alluvione a Nonantola: danni per le strade e soccorsi al lavoro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova fase di allerta "arancione", resta attivo il monitoraggio dei fiumi

ModenaToday è in caricamento