menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scende il livello dell'acqua a Nonantola, evacuazioni ancora in corso

Soccorritori al lavoro senza sosta, ma la situazione migliora rapidamente. Si dovrà ancora attendere per il ripristino di luce e gas in diverse aree

La chiusura della falla intorno alle ore 7 di questa mattina ha permesso all'acqua di lasciare progressivamente le aree alluvionate di Gaggio e Nonantola. Una operazione lenta e non certo indolore, che richiederà diverse ore, ma che sta già dando i suoi frutti in termini di calo del livello dell'acqua nelle aree urbanizzate di Nonantola, dove le strade progressivamente si stanno liberando.

A livello idraulico è in atto il pompaggio in tre punti per scaricare le acque che interessano l’abitato di Nonantola nel canal Torbido; due con motopompe carrellate ed il terzo punto è nell’importante nodo idraulico del Torrazzuolo con il funzionamento dell’impianto omonimo. Ora che la falla è stata chiusa è in atto un delicatissimo lavoro per allontanare quanto prima possibile le acque che si sono riversate nel comprensorio gestito dal Consorzio della bonifica Burana che deve valutare anche l’acqua che dovrà attraversare Crevalcore tramite il canal Torbido in diversi tratti tombinato. Tali manovre sono preventive per “sgravare” quanto più possibile la fossa Bosca che dovrà veicolare l’acqua nel canale Collettore delle Acque Alte e da questi in Panaro prioritariamente tramite la chiavica Foscaglia.

Ieri si sono svolti ben 310 interventi dei Vigili del Fuoco in paese, che si sono concentrati sull'evacuazione delle persone più a rischio. Nella giornata di oggi - come ha spiegato il sindaco Federica Nannetti - si sta procedendo all'evacuazione a tutte le persone che non se la sentono di rimanere nell'abitazione fino alla riattivazione delle utenze. Sono sul posto oltre cento vigili del fuoco con mezzi anfibi e gommoni, ma anche l'Esercito.

Per le richieste di evacuazione chiamare il numero del COC: 059896540 (o comunque contattare le pattuglie).

ENEL sta lavorando al riallaccio delle cabine elettriche via via che il deflusso dell'acqua consente di lavorare in sicurezza. Sono al momento 1800 le utenze sconnesse a Nonantola, in calo rispetto alle oltre 2700 di questa notte.

Sono stati alliestiti due punti di accoglienza. Presso le Scuole Materne Don Milani di via Gori potranno essere accolte tutte le persone non affette da COVID-19 o in isolamento. Le persone malate o in isolamento troveranno ospitalità alle scuole Don Ansaloni di Via Larga per poi essere trasferite presso strutture apposite.

Le autorità invitano alla massima cautela e a non lasciare le abitazioni se non in caso di estrema necessità. Le aree più critiche restano quelle a nord e a nord-est del centro storico di Nonantola, con l'acqua che si muove in direzione di Ravarino e Crevalcore. Ancora chiuso il collegamento con Modena sulla Nonantolana a Navicello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 1.151 nuovi positivi in regione. Modena prima provincia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Uccide la moglie malata poi chiama i Carabinieri, dramma a Vignola

  • Cronaca

    Castelvetro, operaio ferito nel cantiere dell'ex Vecchia Cantina

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento