menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Capace, coraggiosa, di grande dignità", Anpi saluta Aude Pacchioni

Il commento dell'associazione di cui l'ex partigiana è stata presidente per ben 19 anni, fino alle dimissioni nel 2018

"La scomparsa di Aude Pacchioni lascia un grande vuoto nell’ANPI di cui è stata Presidente per quasi vent’anni, ma i suoi insegnamenti sono l’eredità morale che ha lasciato e che facciamo nostri". E’ il comunicato stampa  che l’ANPI provinciale Modena non avrebbe mai voluto scrivere quello per la scomparsa di Aude Pacchioni alla guida dell'associazione per molti anni, dal 1999 al 2018. 

"Quella di Aude è stata  una vita intensa votata all’impegno civile, sociale, a quella politica “sana” che nulla aveva a che fare con il clientelismo e gli interessi personali", specifica l'associazione modenese

"L’impegno come antifascista è stato una costante nella sua vita: si è sempre battuta per quei principi, quei capisaldi da cui, per Aude, non si poteva prescindere, venir meno. Fermo il suo NO ai totalitarismi, intolleranze, razzismi. Lo ha fatto attraverso le pagine di “Resistenza & Antifascismo Oggi”, intervenendo, Instancabile, a celebrazioni, riunioni, congressi portando in ogni occasione il messaggio che era la sua cifra: salvaguardare la democrazia, la Costituzione". 

"Nel 2003 le è stata conferita l’onorificenza di “Ufficiale” secondo l’Ordine al Merito della Repubblica, ma  al di là di incarichi e onorificenze, Aude  è stata una donna coraggiosa che ha saputo affrontare la vita, in ogni sua sfumatura, anche la più cupa, con grande dignità. Aude Pacchioni, la “roccia” non c’è più, ma il suo esempio, i suoi insegnamenti resteranno in noi. Per sempre", cnclude il Presidente ANPI Provinciale Modena, Lucio Ferrari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento