Anziana nuovamente positiva al covid in una casa di riposo. Visite interrotte

Un caso di ripositivizzazione ha coinvolto una resdiente della Casa della Speranza di Gusciola, che fortunatamente è asintomatica

Un nuovo caso di positività al virus coronavirus è stato rilevato in una ospite di Casa della Speranza di Gusciola, nel territorio di Montefiorino, nell’ambito dello screening di controllo che prevede l’effettuazione periodica di tamponi sugli ospiti delle Case Residenza Anziani. La struttura ha purtroppo conosciuto nei mesi scorsi un elevato numero di positivi e di deceduti.

Si tratta, in questo caso, di una ripositivizzazione: ciò significa che, pur avendo avuto in precedenza coronavirus ed essere poi stata sottoposta ai due tamponi di controllo dopo la guarigione clinica - risultati negativi -, nel nuovo tampone effettuato alla signora nei giorni scorsi sono state riscontrate tracce di RNA virale nelle mucose, in quantità tale da non poter affermare che si tratti di una ricaduta della malattia.

La signora è infatti asintomatica, sta bene, ed è stata immediatamente isolata; poste in isolamento anche le due compagne di stanza, che sono comunque risultate negative al tampone. Tutte e tre non avevano ricevuto negli ultimi giorni visite in stanza da parte di persone esterne; la struttura infatti, come da indicazioni del Decreto Regionale, ha riaperto le porte a famigliari e parenti ma il gestore ha organizzato e programmato gli incontri nel giardino esterno, seguendo le indicazioni previste e rispettando il distanziamento e le norme di utilizzo dei dispositivi di protezione. 

Proprio per questo motivo il Servizio di Igiene Pubblica dell’AUSL non ha ritenuto necessario effettuare tamponi ai visitatori. Nella giornata di oggi verrà invece sottoposto a tampone tutto il personale della struttura, che già è soggetto a controllo sierologico da parte dell’Azienda sanitaria, mentre a titolo di ulteriore sicurezza nella giornata di domani verrà eseguito nuovamente il tampone anche a tutti gli ospiti della CRA.

Per tutelare la salute e la sicurezza di tutti, sono state nuovamente sospese a titolo precauzionale le visite da parte di persone esterne. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento