Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

"Chi ha alloggi disponibili li metta a disposizione", l'appello della Casa del Volontariato per i profughi afghani

“Vi chiediamo pertanto la cortesia di 'aiutare chi aiuta', diffondendo tra i vostri contatti il presente appello e chiedendo, a chiunque abbia alloggi disponibili, di metterli a disposizione per la locazione"

Per far fronte alla drammatica emergenza del popolo afghano, Modena c’è e tende la mano. Lo dimostra l’amministrazione comunale, mettendo a disposizione di donne, uomini e bambini afghani due strutture alberghiere, in zona Bruciata di Modena e a San Possidonio, come alloggio temporaneo nel quale trascorrere il periodo di quarantena obbligatoria; lo dimostrano le associazioni non governative del territorio, lavorando senza sosta per raccogliere generi alimentari e beni di primaria necessità da spedire ai rifugiati afghani scampati alle violenze dei Talebani, attualmente stipati in campi profughi di fortuna sul confine turco-irakeno. Ma lo dimostra anche la cittadinanza, parte attiva e partecipe per far fronte ad un’emergenza drammatica, dando luce ad innumerevoli iniziative private.

E un appello è a lei rivolto. Proviene da Carpi, dalla Fondazione Casa del Volontariato. L’ente, finalizzato al sociale, intende sostenere la Cooperativa sociale Il Mantello, (ente no profit con sede presso la Casa del Volontariato, accreditato presso la Prefettura di Modena, tra gli operatori servizio accoglienza profughi), nel reperimento di alloggi da destinare ai nuclei di profughi provenienti da questo paese così travagliato, e da poco giunti nella provincia di Modena.

“Le immagini che giungono dall’Afghanistan non possono lasciarci indifferenti” - si legge nella nota stampa del Presidente della Fondazione Casa del Volontariato Nicola Marino - “Questo gesto permette a ciascuno di noi di prestare concretamente il proprio aiuto a questa popolazione, martoriata da mesi e anni di violenza e violazione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, in special modo delle donne”

“Vi chiediamo pertanto la cortesia di 'aiutare chi aiuta', diffondendo tra i vostri contatti il presente appello e chiedendo, a chiunque abbia alloggi disponibili, di metterli a disposizione per la locazione. Si precisa che la copertura dei relativi canoni di locazione è garantita dall’utilizzo dei fondi pubblici messi a disposizione dal Ministero dell’Interno”.

Chiunque intendesse mettere a disposizione degli alloggi potrà dunque contattare direttamente la cooperativa sociale 'IL MANTELLO' al seguente indirizzo: coordinamento@ilmantello.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Chi ha alloggi disponibili li metta a disposizione", l'appello della Casa del Volontariato per i profughi afghani

ModenaToday è in caricamento