menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Ospedale di Sassuolo verso la gestione completamente pubblica, Ausl pronta a rilevare le quote 

Atrikè S.p.A. ha manifestato l'intenzione di uscire dalla compagine societaria. Si va verso un accordo preliminare per il subentro dell'Azienda Sanitaria modenese. I sindacati seguono con attenzione la vicenda

Una novità molto significativa si staglia all'orizzonte nel panorama della sanità modenese. E questa volta non centra il covid. Il tema è quello della proprietà dell'Ospedale di Sassuolo. Con l’adozione di una specifica delibera, l’Ausl di Modena ha formalizzato la manifestazione di interesse per l’acquisizione  delle quote di minoranza detenute dai soci privati dell’Ospedale. La delibera cità già una accordo di massima e l'intenzione di giungere ad un contratto preliminare per il subentro, che porterebbbe ad una gestione completamente pubblica della struttura.

Ricordiamo che l’Ospedale di Sassuolo S.p.A. è una società mista pubblico-privato, con azionisti al51% l’Azienda USL di Modena ed al 49% la società Atrikè S.p.A., di cui fanno parte nomi di primo piano quali Coop, Bper e Unipol. Con la prossima acquisizione delle quote del socio privato da parte dell’azienda pubblica si chiuderà dunque un’esperienza originale, durata quindici anni, che ha rappresentato un unicum a livello locale.

Questo pomeriggio, alla presenza del Sottosegretario alla Presidenza della Regione Emilia-Romagna Davide  Baruffi, dell’Assessore regionale alle Politiche per la Salute Raffaele Donini e del Presidente della CTSS provinciale Gian Carlo Muzzarelli, è stato condiviso con i Sindaci dell’Unione Comuni Distretto Ceramico l’avvio del percorso di pubblicizzazione .

Nel ringraziare i soci privati per il sostegno garantito negli anni e per la disponibilità mostrata per consentire l’avvio del percorso la Direzione dell’Ausl e i Sindaci dell’Unione del Distretto Ceramico hanno dichiarato: “La manifestazione di interesse è un primo passo, al quale dovranno seguirne altri, in accordo con l’amministrazione regionale e l’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico, per potenziare il ruolo dell’Ospedale di Sassuolo nella rete pubblica provinciale, pur mantenendo l’assetto societario attuale, considerata una opportunità gestionale importante da preservare. L’Ospedale di Sassuolo è per tutti noi un asset strategico, espressione di professionalità e competenze di altissimo livello che vogliamo continuare a valorizzare”.

I sindcati Cgil e Cisl attendno alla finestra e valutano l'operazione: "L’esplosione della pandemia ha fatto emergere nuove esigenze rispetto alla gestione della sanità modenese: tra queste vi è sicuramente la necessità di orientare più efficacemente le singole politiche delle aziende sanitarie verso il medesimo obiettivo, garantendo una gestione ancor più coordinata a livello provinciale. Il potenziale passaggio ad una gestione esclusivamente pubblica della struttura ospedaliera dovrà quindi aumentare ancor più il perseguimento degli obiettivi di salute collettiva, garantendo il principio della continuità assistenziale e conservando il livello di eccellenza che l’Ospedale di Sassuolo ha raggiunto per l’intero sistema sanitario provinciale".

"Altrettanto convintamente riteniamo che il ruolo strategico che svolge l’Ospedale di Sassuolo, e che dovrà continuare a svolgere per tutta l’area sud della nostra provincia, possa essere perseguito continuando a garantire l’autonomia gestionale ed organizzativa che ha sempre caratterizzato quell’esperienza, alla stessa stregua dell’autonomia organizzativa e gestionale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena - proseguono le sigle dei lavoratori - Da questo punto vista l’irrobustimento della presenza di Ausl, deve essere l’occasione per innalzare ulteriormente gli standard qualitativi gestionali: autonomia della direzione delle professioni sanitarie così come accade per le altre aziende, aggiornamento delle dotazioni organiche di personale rimaste nel frattempo ferme, continuità nelle politiche di valorizzazione del personale per sostenere il confronto con le altre aziende sanitarie e gratificare i professionisti che hanno scelto di investire la propria carriera nell’Ospedale di Sassuolo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia. A Modena circolazione sospesa lungo il percorso

Attualità

Contagi, 98 casi nel modenese. Sei ricoveri e due decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento