Balsamico Tradizionale: al via il corso per Assaggiatori

Parte a febbraio il corso per diventare un esperto di Balsamico Tradizionale. Dieci lezioni teoriche e quattro pratiche accompagnano gli allievi “dietro le quinte” della produzione dell’oro modenese

Tutti sono in grado di apprezzare il Balsamico Tradizionale, ma non è altrettanto semplice riconoscerne le caratteristiche sensoriali e le sue sfumature di colore, odore, aromi e sapori. Per trasmettere il bagaglio di competenze che consente di riconoscere e degustare  un prodotto unico al mondo, dal 1967, anno della sua fondazione, la Consorteria di Spilamberto periodicamente organizza presso la sua sede il corso di formazione per Assaggiatori di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

Il 10 febbraio partirà la 36esima edizione e le iscrizioni sono già aperte: si tratta di dieci lezioni teoriche e quattro pratiche che accompagnano gli allievi “dietro le quinte” della produzione del Balsamico. Le uve, i legni e le botti, la cottura del mosto, la fermentazione, la conduzione dell’acetaia con tutti i suoi aspetti tecnici e amministrativi e la metodiche dell’assaggio: dichiarazione Fini

Per info e iscrizioni:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consorteria di Spilamberto, tel. 059.781614 consorteria@consorteria.org

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna 608 positivi e 75 decessi in più

Torna su
ModenaToday è in caricamento