Bambini e fermata scuolabus, un attraversamento pericoloso sulla sp14

“Bisogna garantire l’attraversamento dei bambini in tutta sicurezza” il gruppo consiliare Nuovo San Cesario scrive al Sindaco, al Presidente della Provincia ed alla Polizia Stradale affinché si trovi una soluzione

“Bambini che attraversano una strada trafficatissima, fra auto e camion, per raggiungere la fermata dello scuolabus. Genitori che si improvvisano vigili urbani e bloccano il traffico per far attraversare i loro figli. Ogni mattina, intorno alle sette, questo accade nella frazione di Altolà. Una situazione inaccettabile, un rischio continuo per l’incolumità delle persone.” Sono queste le parole dei membri del gruppo consiliare Nuovo San Cesario in merito alla situazione della strada provinciale n. 14, scrivendo anche al Sindaco, al Presidente della Provincia ed alla Polizia Stradale affinché si trovi quanto prima una soluzione.

“Alle sette del mattino- proseguono i portavoce del gruppo- non c’è ancora luce, la strada provinciale n. 14 che collega San Cesario e Spilamberto è invasa da auto e camion che viaggiano spesso a gran velocità. La fermata dello scuolabus è sulla strada, vicina ad un frantoio, come fosse cosa normale i camion di ghiaia passano a pochi metri da bambini e genitori, in attesa presso una banchina stradale stretta e dissestata. Una situazione inaccettabile, un rischio continuo per l’incolumità delle persone. “

La fermata in questione è identificata con apposita segnaletica verticale, sono presenti strisce pedonali ed indicatori luminosi, quello che però gli esponenti di Nuovo San Cesario si chiedono  è  perché debba essere collocata proprio in quel punto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Se non è proprio possibile spostare la fermata dello scuolabus -proseguono- allora si intervenga per garantire l’attraversamento in tutta sicurezza, magari installando un semaforo a chiamata.  Non importa se poi sulla provinciale n. 14 il traffico delle ore sette di mattina si bloccherà per far attraversare la strada a qualche bambino con i suoi genitori. L’Amministrazione ha molto da farsi perdonare dai bambini di Altolà, la frazione delle cave, dove ogni giorno transitano centinaia di camion adibiti al trasporto della ghiaia. I cavatori si erano impegnati a realizzare a loro spese una ciclabile per raggiungere il capoluogo. Da oltre quindici anni -concludono- si scava ghiaia ma della ciclabile San Cesario-Spilamberto non si ha più notizia. Come può un Comune non riuscire a garantire ai suoi bambini di potersi spostare a piedi o in bici in tutta sicurezza? “

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento