rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Diecimila studenti a lezione in palestre extra-scolastiche, esce il bando

Le strutture private possono candidarsi ad ospitare gli alunni delle scuole superiori. Proposte in Provincia entro il 29 aprile

Sono oltre diecimila gli studenti delle superiori, quasi un terzo del totale, che utilizzano, per le lezioni di educazione fisica, impianti sportivi privati di Comuni e polisportive a Modena, Carpi, Castelfranco Emilia, Maranello, Mirandola, Pavullo, Sassuolo e Vignola; il servizio integra le palestre scolastiche che non sono sempre sufficienti, a causa del costante aumento degli iscritti.

Allo scopo di verificare tutte le disponibilità di impianti privati, reperire eventuali nuovi spazi e migliori condizioni di mercato in vista del prossimo anno scolastico, la Provincia ha pubblicato sul sito dell’ente un «avviso pubblico ricognitivo», dove sono indicati modalità e requisiti; i gestori possono presentare le proposte alla Provincia entro le ore 12 del 29 aprile. 

Gli impianti devono essere situati nei centri urbani e disponibili dalle ore 8 alle 14, dal lunedì al sabato; devono, inoltre, rispondere a determinati requisiti, anche questi indicati nel bando, tra cui una dimensione minima di 600 metri quadrati, la presenza di spogliatoi e servizi, attrezzature sportive e servizio di pulizia e portineria. Una apposita commissione valuterà le proposte e, se giudicate adeguate, la Provincia contatterà i gestori per la stipula del contratto di locazione.

Sono circa una ventina gli istituti modenesi, situati nei comuni interessati dal bando, che utilizzano già da ora palestre al di fuori delle sedi scolastiche; per gli affitti degli impianti sportivi la Provincia investe in media ogni anno oltre 500 mila euro a cui si aggiungono quasi 200 mila euro per il trasporto, servizio che riguarda oltre quattro mila studenti, soprattutto a Modena. 

Tra le scuole che attualmente ricorrono a impianti esterni figurano a Modena il liceo Tassoni che utilizza la palestra del Cus, il liceo Muratori San Carlo la palestra della polisportiva Modena est, il liceo Wiligelmo e il Fermi alla palestra della polisportiva Saliceta San Giuliano, l'istituto Venturi la palestra della polisportiva Sacca, il Corni la palestra della polisportiva Corassori; altre scuole in provincia utilizzano impianti esterni anche comunali come il liceo Formiggini a Sassuolo, il Marconi di Pavullo e le scuole superiori di Vignola.

Sulle palestre scolastiche superiori sono previsti investimenti grazie alle risorse del Pnrr, come la nuova palestra del polo di Pavullo e la candidatura presentata dalla Provincia, sempre sul Pnrr, per il finanziamento di un nuovo impianto al polo Corni Selmi di Modena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diecimila studenti a lezione in palestre extra-scolastiche, esce il bando

ModenaToday è in caricamento