Festa di Bosco Albergati: Pd soddisfatto, in attesa di vedere i conti

Domenica 23 agosto si è chiusa la Festa de l’Unità di Bosco Albergati iniziata il 24 luglio. Il commento degli organizzatori

E’ ancora presto per fare un resoconto economico, ma tra i volontari di Bosco Albergati tanta è la soddisfazione per essere riusciti a fare una Festa, in sicurezza, in tempi così anomali.

“Uno sforzo inedito e ripagato dall’apprezzamento dei nostri visitatori”: è il commento a caldo del responsabile della Festa de l’Unità di Bosco Albergati Moris Saguatti a poche ore dalla chiusura di una edizione della Festa resa peculiare dalle misure di sicurezza contro la diffusione dell’epidemia. “Avevamo detto “Bosco c’è”, ma “non sarà la solita Festa” – continua Moris Saguatti – Ebbene, abbiamo dimostrato, con l’apporto dei nostri infaticabili volontari, che era possibile fare la Festa anche con queste limitazioni”.

La Festa è stata in funzione solo nei fine settimana (dal venerdì sera alla domenica sera), tra il 24 luglio e il 23 agosto: ridotto il numero dei ristoranti, cancellata la balera, senza il tradizionale Luna park, ma mantenendo la libreria, lo spazio bimbi, il bar.

“E’ un po’ come se fossimo tornati alle Feste anni ’80, ridotte alla loro essenza di occasione di confronto e convivialità – aggiunge Saguatti – Lo spirito dell’accoglienza è rimasto immutato e i visitatori non sono mancati, così come i volontari, un centinaio ogni sera, che hanno garantito il funzionamento della Festa, non solo il ristorante, con posti al coperto e all’esterno, ma anche tutti i servizi di logistica”.

E’ ancora presto per fare un resoconto economico della Festa, che comunque non sarà certo paragonabile a quello delle Feste degli anni passati, ma la soddisfazione per essere riusciti a mettere in piedi una Festa, pur tra tante necessarie restrizioni, è davvero tanta. “L’obiettivo era esserci – conferma il segretario del Pd di Castelfranco Emilia Alessandro Salvioli – e non era semplice, ma grazie ai nostri volontari siamo stati in grado di allestire la Festa in tempi veramente rapidi, con modalità inedite, in sicurezza. E’ grazie al loro impegno e alla loro passione che siamo riusciti a fare la Festa. Volevamo dimostrare che si poteva fare, che pur in tempi anomali, ci si può ritrovare insieme, in sicurezza e in serenità, anche in questa estate, per cercare di superare insieme le paure e guardare con speranza al domani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento