menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomporto, 50mila euro per sostenere i commercianti del territorio

Dall’Amministrazione comunale incentivi a fondo perduto per sostenere le attività che hanno dovuto fronteggiare gli effetti della pandemia

50 mila euro di incentivi a fondo perduto per sostenere il tessuto commerciale bomportese.

Così il Comune di Bomporto ha deciso di supportare le attività economiche del territorio, alla prese con gli effetti dell’emergenza sanitaria e le limitazioni necessarie per arginare la diffusione del contagio da Covid-19.

Con questo contributo vogliamo dare un aiuto concreto ai nostri esercizi commerciali, fargli sentire la nostra vicinanza, dopo un anno estremamente complicato per la loro attività – precisa Ilaria Malavasi, Vicesindaca di Bomporto –. Come Amministrazione stiamo mettendo in campo diverse misure per dare sollievo all’economia del territorio, nel periodo natalizio abbiamo finanziato le luminarie e ora questi ristori per coprire parte delle spese sostenute dai commercianti per adeguarsi alle normative e continuare a lavorare. Al termine di un anno così particolare, nel quale siamo stati costretti ad annullare i principali eventi di promozione del territorio come la Fiera e la Notte Blu, ci è sembrato giusto dare un aiuto in più a quelle categorie che più hanno subito le restrizioni e le chiusure di questi mesi”. 

Chi può partecipare al bando?

Al bando possono partecipare e beneficiare del contributo i titolari di attività economiche aperte al pubblico ubicate sul territorio: esercizi di vicinato che svolgono attività di commercio al dettaglio con una superficie di vendita fino a 250 mq , esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, palestre e impianti sportivi, attività artigianali e di servizio con vendita al pubblico (tra cui pizzerie al taglio, rosticcerie e gelaterie), attività di servizi alla persona come acconciatori ed estetisti, agenzie di viaggi, strutture ricettive alberghiere ed extra alberghiere e agriturismi, agenzie di organizzazione eventi. Le imprese in possesso dei requisiti richiesti dal bando riceveranno un contributo per il 50% delle spese sostenute tra l’11 marzo e il 31 dicembre 2020, fino ad un massimo di 500 euro per richiedente.

Criteri di valutazione

Sono tre i criteri di spesa in base ai quali saranno valutate le domande ricevute: le spese sostenute per la limitazione del contagio (interventi di igienizzazione e sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, acquisto di impianti e attrezzature per sanificare, di soluzioni disinfettanti per l’igiene delle persone, di  dispositivi di protezione individuale, termoscanner, dispositivi contapersone, servizi di sicurezza e di consulenza per riorganizzare gli spazi di lavoro), le spese sostenute per il pagamento della TARI e le spese per l’ ammodernamento e l’innovazione tecnologica (per l’adozione di nuovi modelli organizzativi o di vendita alla clientela, consulenze e azioni di marketing volte al rilancio dell’attività, acquisto di software finalizzati al monitoraggio dell’equilibrio economico-finanziario e a progetti di innovazione tecnologica, acquisto di attrezzature informatiche collegate all’attività svolta).  

Presentare la domanda

Le domande dovranno essere inviate al SUAP dell’Unione dei Comuni del Sorbara tramite posta elettronica all’indirizzo suap@unionedelsorbara.mo.it o per posta elettronica certificata all’indirizzo suap@cert.unionedelsorbara.mo.it entro le 12 del 31 gennaio 2021.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento