rotate-mobile
Attualità Bomporto

Bomporto, Ponte illuminato e convegno su donne e sport per l’Ottobre Rosa

Le iniziative sul territorio per la campagna dedicata alla prevenzione

Il Ponte Nuovo illuminato di rosa e un convegno dedicato alle donne nello sport. Sono queste le proposte di Bomporto per l’Ottobre Rosa, il mese dedicato alla sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione nella lotta al tumore al seno.

La prima iniziativa dell’Ottobre Rosa è già in atto da diversi giorni: ogni sera il Ponte Nuovo di Bomporto si colora di una luce rosa, per testimoniare l’adesione dell’Amministrazione comunale, a nome dell’intera comunità, a questa importante campagna.

Il secondo appuntamento si terrà venerdì 21 e sabato 22 ottobre presso il Teatro comunale, un convegno, a cura della Medicina dello Sport dell’Azienda Usl di Modena con il patrocinio del Comune di Bomporto, dal titolo “Storie di donne di sport. Riflessioni sullo sport al femminile: atleti, medici, protagonisti della scena sportiva a confronto”.

“È un orgoglio per noi ospitare la prima edizione di questo importante convegno dedicato alle donne nello sport, una riflessione a 360 gradi su una tematica non scontata, con relatori di grande spessore – afferma Ilaria Malavasi, Vice Sindaca con delega alle Pari Opportunità e Sport –. L’evento è organizzato non a caso nell’ambito dell’Ottobre Rosa, il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, ed è anche il proseguimento ideale del mese dedicato allo sport e ai sani stili di vita, che ha visto in settembre il coinvolgimento delle associazioni del territorio e dell’intera comunità. Questi appuntamenti sono motivo di soddisfazione, come dicevo, ma anche uno stimolo in più per noi amministratori per mettere nelle condizioni un numero sempre maggiore di persone di fare sport e adottare stili di vita più sani, che è il primo e più efficace strumento di prevenzione e cura di sé”.

Il 21 ottobre, dopo il saluto delle autorità alle 9, la prima sessione vedrà Laura Tommasini fotografare lo sport femminile in Italia con numeri e statistiche, a seguire Andrea Dondi farà il punto della situazione in Emilia Romagna e Barbara Fontanesi parlerà di volley dopo l’agonismo; nella seconda sessione focus sulla figura del coach di una femminile e sul medico sociale e sugli aspetti organizzativi del team con Maurizio Venco, Claudio Gavioli e Carmelo Borruto. Nel pomeriggio la terza sessione, nella quale Raffaella Calloni racconterà la storia di sport di Sara Anzanello, Angelo Lucchini parlerà dell’hockey in line al femminile, la mentalità dell’atleta nel corpo di una donna sarà invece il tema dell’intervento di Daniela Camboni, Roberta Bini parlerà di palestra, donne e body building amatoriale, mentre Flavia Felicetta e Monica Ansaloni di ginnastica ritmica come vocazione; nella quarta e ultima sessione di giornata Francesca Livi tratteggerà il profilo del procuratore nello sport femminile, Andrea Cesare Caregnato parlerà di disabilità e Francesco Ferraguti della figura del fisioterapista.

Nella seconda giornata, il 22 ottobre, il programma prevede un’unica sessione con tanti contributi, a partire da quello d’apertura alle 9 di Elisa Lodi su “Sport e genere: uno per tutti, ma non tutti per uno”. A seguire, intervento di Monia Pinelli su “La donna e l’agonismo nello sport”, Gustavo Savino risponderà alla provocatoria domanda “Le donne si dopano?”, Ylenja Persi porterà una riflessione sulla dieta in “rosa”, Giuseppe Azzarà sulla preparazione atletica, infine Cecilia Zurlo parlerà di scuola, donne e sport dalla prima infanzia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomporto, Ponte illuminato e convegno su donne e sport per l’Ottobre Rosa

ModenaToday è in caricamento