Consegnate 800 borracce agli alunni delle scuole di San Felice

Il Comune di San Felice sul Panaro in collaborazione con Aimag ha consegnato in questi giorni circa 800 borracce ai bambini della scuola primaria “Muratori” e ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado “Pascoli”. L’iniziativa era già stata programmata nello scorso anno scolastico all’interno di un ampio progetto di sensibilizzazione alla riduzione dell’uso della plastica promosso da Aimag e dal Ceas “La Raganella”, attività poi interrotte e non concluse causa del Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quest’anno si è reso necessario provvedere alla rapida consegna delle borracce poiché in seguito alle disposizioni sulla sicurezza collegata alla prevenzione della diffusione del Covid-19, nella mensa della scuola primaria non è più consentito l’utilizzo di caraffe per l’acqua durante il pasto. Ogni studente deve quindi essere munito di una propria borraccia. Di qui l’intervento del Comune. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa dopo la scuola, ritrovata a Pavia la 16enne di Sassuolo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Contagio, 12 casi nel modenese. Nessun rientro dall'estero

  • Piano antismog, dal gennaio 2021 blocco per diesel Euro 4 (ed Euro 5)

  • Vento forte, caduti diversi alberi. Danni in tutta la provincia

  • Altri due studenti positivi, classi in isolamento a Modena e Carpi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento