rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

Caldo record a Modena, oggi toccati i 18°C

Oggi 2 febbraio 2022 si è registrato il nuovo record di caldo per la prima decade di febbraio a Modena

E’ stata una giornata mite su tutta la regione con valori particolarmente alti sull’Emilia Centro-Occidentale che si trovava sotto una ventilazione calda di favonio da Nord-Ovest. A Modena la stazione meteo Arpae ha registrato una temperatura di +18,0°C superando così il precedente record della prima decade di febbraio che risale ai +17,6°C del 5 febbraio 1999.

Il record per l’intero mese di febbraio rimane invece ben saldo con i +22,4°C registrati il 27 febbraio 2019, quindi, in terza decade quando la radiazione solare maggiore favorisce ovviamente massime più alte.

Curioso notare come nonostante il record la città di Modena non è stata la più calda della regione, ma anzi sulle province occidentali si sono registrati valori diffusamente superiori con +19.1°C a Parma e Piacenza e +18.9°C a Reggio Emilia; in queste città il record è rimasto intatto (precedenti nel 1998 e 1999).

Perché si sono raggiunte temperature così elevate?

Alla base di questi valori di temperatura così alti c’è, come accennato ad inizio articolo, la ventilazione mite e molto secca di Favonio (o Foehn) da Nord-Ovest. Il vento di caduta dall’Arco Alpino scendendo  si comprime adiabaticamente riscaldandosi molto rapidamente (fino a 0.98°C/100m secondo l’adiabatica secca) e giunge mite e secco in Val Padana regalandoci queste giornate miti e terse.

Alla base di queste temperature da record c’è, quindi, il meccanismo appena descritto, senza il quale non sarebbero possibili tali valori, fermo restando che partendo da un’atmosfera mediamente più calda è più facile raggiungere picchi più alti rispetto al passato.Un evento con questa dinamica e decisamente più intenso rispetto al caso odierno è stato registrato il 19 gennaio 2007, quando il vento di Foehn si innescò in presenza di una massa d’aria di per sé già mite facendo superare i +22° a Piacenza e i +24°C a Parma e Reggio Emilia.

Il vento di Foehn non è frequente, ma nemmeno raro sulla nostra regione, e si verifica quando si presenta un forte gradiente di pressione tra le regioni oltralpe e la Val Padana, come si può osservare in questi giorni.

Articolo a cura di Centro Meteo Emilia Romagna

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo record a Modena, oggi toccati i 18°C

ModenaToday è in caricamento