rotate-mobile
Attualità Campogalliano

Campogalliano, quattrocento persone alla fiaccolata per la pace

Le famiglie hanno gremito piazza Vittorio Emanuele II. La sindaca Guerzoni "La pace è un'attitudine da testimoniare fin da bambini"

Ampia adesione di cittadini campogallianesi ieri, giovedì 10 marzo, alla fiaccolata per la pace. Circa in 400, tra genitori, insegnanti, studenti e anziani, hanno infatti preso parte ai diversi cortei provenienti dalle scuole del paese e confluiti in piazza Vittorio Emanuele II di fronte al Municipio. L’iniziativa è stata organizzata dal Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo S. G. Bosco.

Soddisfazione e speranza nelle parole della sindaca Paola Guerzoni: “Era da anni che non vedevamo la piazza così gremita per una manifestazione, e questo è ancora più speciale considerando che si è trattato di un movimento spontaneo di cittadini, coordinato dai genitori delle nostre scuole. Questa forte adesione è un segnale chiaro e forte di come la nostra comunità pratichi la pace, fin dai primi anni di vita dei suoi piccoli cittadini. La pace è un sentimento e un’attitudine che deve essere testimoniata fin da bambini, ed è stato bellissimo ieri sera vederne tanti per le strade”.

La serata è stata anche un’occasione per fornire informazioni sulle modalità di accoglienza dei profughi ucraini. Fondamentali tre procedure per chi arriva dai territori di guerra. La prima riguarda il contatto con gli operatori dello Sportello sociale dell’Unione delle Terre d’Argine, attraverso il numero telefonico 0598635288. Questa prima operazione consente la segnalazione dell'arrivo del profugo ai Servizi sociali e agli amministratori del territorio. Il secondo passaggio consiste nel rivolgersi al Servizio sanitario regionale, tramite il numero 059659960, per il rilascio temporaneo della tessera sanitaria e una verifica dello stato vaccinale. L’ultima procedura riguarda la registrazione degli sfollati presso il Commissariato di Carpi, raggiungibile telefonicamente al numero 059620911.

La fiaccolata di ieri sera non sarà l’unica manifestazione di solidarietà verso il popolo ucraino. Da domani, sabato 12 marzo, iniziano tre giornate di raccolta alimenti e beni di prima necessità per l’infanzia. A ospitare la raccolta sarà la sede del Gruppo comunale di volontari di Protezione Civile. Gli altri due appuntamenti riguardanti le donazioni sono in programma sabato 19 e 26 marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campogalliano, quattrocento persone alla fiaccolata per la pace

ModenaToday è in caricamento