Castelnuovo ridisegna gli spazi scolastici: "Tutti gli studenti a scuola a settembre"

Ieri si è tenuto un incontro per illustrare il nuovo piano degli spazi scolastici che garantisce a tutti i 1.500 studenti castelnovesi di rientrare in aula

Nelle scuole di Castelnuovo “c'è posto per tutti”. Questo è quanto emerso ieri sera nel corso della conferenza dei servizi dedicata alla ripartenza scolastica tenuta nello spazio Glicine di via della Conciliazione, nel quale l’Amministrazione comunale ha illustrato ai rappresentanti della scuola, dell’associazionismo e alla cittadinanza il nuovo piano degli spazi scolastici per il prossimo anno scolastico. Un incontro partecipato, circa un centinaio i presenti – come era nelle attese, vista l’importanza dell’argomento – che ha dato modo a Sindaco e Giunta di spiegare nel dettaglio le scelte fatte in vista della ripartenza della didattica in presenza e illustrare alcuni obiettivi raggiunti con largo anticipo. 

Con un investimento pari a circa 250 mila euro, l’Amministrazione comunale di Castelnuovo Rangone riuscirà a garantire il rientro in aula a settembre di tutte le classi e dei 1.500 studenti castelnovesi, grazie alla realizzazione di nuovi spazi che permetteranno il regolare svolgimento delle lezioni in presenza, nel rispetto delle linee guide stilate dal Ministero dell’Istruzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo piano, su cui la Giunta sta lavorando da mesi, si compone di interventi di edilizia scolastica e la stipula di contratti d’affitto, per aumentare gli spazi a disposizione e permettere il corretto distanziamento fisico tra gli studenti, riuscendo anche a garantire regolarmente  il servizio mensa. Come ribadito ieri sera dal Sindaco e dalla Giunta, alla presenza della Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Giacomo Leopardi” Giovanna Moscato, il piano non prevede l’utilizzo di palestre e altre aree ricreative, che manterranno la loro abituale destinazione d’uso. Il “piano spazi” si inserisce in un disegno più ampio di investimenti su educazione e formazione su cui il Comune di Castelnuovo sta impegnando ingenti risorse: 1,5 milioni di euro sono destinati al cantiere della scuola dell’infanzia “Sorelle Agazzi”, 1,2 milioni di euro è l’ammontare dell’investimento dedicato alla scuola primaria “Don Milani”, a cui si aggiungeranno, entro la fine dell'anno, i 2,2 milioni di euro destinati alla nuova biblioteca comunale che avrà sede a Villa Ferrari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Schianto in moto sulla Pedemontana, muore un 74enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento