Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità Castelnuovo Rangone

Castelnuovo, al via il progetto "Connessioni" per aiutare le famiglie più bisognose

Dal 1° settembre le famiglie potranno richiedere buoni spesa del valore di 150 euro per le attività dei figli

Con l'invio delle cartoline a tutte le famiglie castelnovesi, entra nel vivo il progetto “Connessioni”, attraverso il quale il Comune di Castelnuovo Rangone mette a disposizione 250mila euro di contributi a sostegno delle famiglie, a seguito dell’emergenza Covid.

Dal 1° settembre al 30 novembre sarà possibile richiedere i buoni spesa destinati ad attività culturali, ricreative, sportive, per le spese legate alla scuola o alla formazione, per gli acquisti di prodotti per l’infanzia, per ogni figlio nato – o nascituro – dal 1° gennaio 2003 al 30 novembre 2021. La misura di sostegno è dedicata ai nuclei famigliari con un ISEE inferiore ai 35mila euro.     

I buoni spesa, del valore di 150 euro, dovranno essere utilizzati negli esercizi commerciali e presso le associazioni del Comune di Castelnuovo aderenti all’iniziativa, potranno essere ritirati a partire dal 6 settembre e spesi entro la fine dell’anno.

Sono tre le modalità per richiedere i contributi: compilare il form on line sul sito istituzionale del Comune, oppure consegnare il modulo cartaceo presso l’Urp di via Roma 1 o inviare il modulo all’indirizzo PEC comune.castelnuovo@cert.unione.terredicastelli.mo.it (per informazioni, è possibile telefonare al numero 059-534802 o inviare una mail a connessioni@comune.castelnuovo-rangone.mo.it).

Le associazioni e gli esercizi commerciali che intendono aderire al progetto hanno tempo fino al 31 agosto per inviare la propria richiesta di partecipazione, consegnando presso l’Urp il modulo cartaceo compilato (scaricabile dal sito istituzionale del Comune) o inviando una PEC all’indirizzo comune.castelnuovo@cert.unione.terredicastelli.mo.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelnuovo, al via il progetto "Connessioni" per aiutare le famiglie più bisognose

ModenaToday è in caricamento