Attualità Fossalta / Via Emilia Est

Divieti e fermate dei bus soppresse, il FestivalFilosofia coglie di sorpresa i cittadini

La mancata comunicazione sulle modifiche alla viabilità da parte delle autorità ha spiazzato alcuni modenesei, in particolare i residenti del centro storico e gli utenti del trasporto pubblico

Questa mattina ha preso il via a Modena, così come nei centri storici di Carpi e Sassuolo, l'edizione 2018 del FestivalFilosofia. Tra le tante "verità" di cui si discute nelle piazze, nè è arrivata anche una inaspettata: via Emilia centro chiusa al traffico dei veicoli, con il conseguente spostamento dei percorsi dei bus e la soppressione di alcune fermate. La decisione, volta a isolare e pedonalizzare il cuore della manifestazione sotto la Ghirlandina non è purtroppo stata accompagnata da alcuna comunicazione.

Contrariamente a quanto avviene di solito per le manifestazioni pubbliche di grande interesse, nè l'Amministrazione Comunale nè Seta hanno comunicato pubblicamente e preventivamente le modifiche alla viabilità e al servizio di trasporto pubblico. Le notizie sono arrivate solo in loco, con l'affissione di cartelli sulle fermate del bus e con la presenza fisica degli agenti della Polizia Municipale che hanno bloccato i veicoli deviandoli su strade alternative.

Una decisione imprevista, dunque, che ha creato qualche disagio ai cittadini, ai quali non è rimasta altra soluzione che prenderla con filosofia. Dopo 18 edizioni del Festival dovremmo aver imparato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieti e fermate dei bus soppresse, il FestivalFilosofia coglie di sorpresa i cittadini

ModenaToday è in caricamento