menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mobilità d'emergenza, tracciate le nuove ciclabili lungo via Morane

Completato il tratto tra via Sigonio e viale Don Minzoni, i lavori proseguono ora nel tratto successivo fino a via Salvo D’Acquisto

Ha preso il via anche il terzo intervento della cosiddetta “mobilità di emergenza” a Modena, che vedrà la realizzazione di un percorso ciclabile su carreggiata in strada Morane, nel tratto compreso tra via Sigonio e via Salvo D’Acquisto.

In particolare, sono previsti due percorsi monodirezionali, uno per ciascun senso di marcia, che, in base alle dimensioni della sezione stradale saranno realizzati utilizzando diverse tipologie. Dove non c’è un’ampiezza stradale sufficiente si ricorre alle nuove corsie ciclabili: si tratta di percorsi delimitati da una striscia bianca continua e discontinua che, per brevi tratti, può essere parte della corsia veicolare e quindi destinata a un uso promiscuo tra mezzi differenti (dove la striscia è discontinua), mentre per la maggior parte il percorso deve essere invalicabile (striscia continua).

Dopo l’intervento di risagomatura degli incroci con via Prampolini e via Vedriani, volto a riconnettere i percorsi pedonali e a ridurre la sezione di attraversamento a tutela della sicurezza stradale e dei pedoni, su strada Morane sono partiti i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale per rendere maggiormente visibili gli ampliamenti di marciapiede e gli attraversamenti pedonali. Insieme alla segnaletica di completamento dell’intervento edile, nel tratto tra via Sigonio e viale Don Minzoni sono state tracciate le nuove corsie ciclabili. I lavori proseguiranno nel tratto tra viale Don Minzoni e via Salvo D’Acquisto con la fresatura delle linee di margine per procedere anche qui, quando le condizioni metereologiche lo consentiranno, al tracciamento della nuova segnaletica.

Il nuovo percorso ciclabile su strada Morane costituisce un’importante arteria di collegamento tra la zona sud-est della città e il centro storico di Modena, in quanto copre una lunga tratta che può convogliare anche gli spostamenti sistematici casa-lavoro.

Il progetto su strada Morane

Per il percorso ciclabile d’emergenza in strada Morane, a seconda dell’ampiezza della strada, si fa ricorso a piste ciclabili riservate su carreggiata, piste ciclabili in sede separata o alle nuove corsie ciclabili, che in alcuni tratti possono prevedere un uso promiscuo tra mezzi di trasporto differenti.

Verrà realizzata anche una casa avanzata per i ciclisti e l’intera area di intervento sarà soggetta all’adeguamento della segnaletica orizzontale e verticale, ed è prevista una revisione globale del sistema degli attraversamenti ciclabili e pedonali.

In particolare, tra via Sigonio e viale Don Minzoni, dove è già stata realizzata la segnaletica, così come nel tratto immediatamente successivo fino a via Archirola, il percorso su ciascun senso di marcia è a corsia ciclabile di 1,5 metri di ampiezza, con la regolarizzazione della sosta con segnaletica sul lato a est.

Nel tratto di strada Morane tra via Archirola e l’ingresso del parcheggio di Esselunga, all’altezza del passaggio a livello della linea Modena-Sassuolo, è presente sul lato est una pista di ciclabile, che si collega al parcheggio del supermercato, lo costeggia e prosegue in affiancamento al tracciato della ferrovia. Per questo tratto, quindi, è previsto di sfruttare l’infrastruttura esistente, la cui circolazione diventerà a senso unico in direzione periferia. Sul lato opposto della strada, in direzione centro, il percorso sarà a corsia riservata a uso promiscuo all’altezza del passaggio a livello, tra le vie Archirola e Veratti, mentre sarà riservato nel tratto fino all’altezza della strada di accesso al parcheggio del supermercato.

Dall’ingresso del parcheggio di Esselunga fino a via Mantova, la dimensione più ampia della strada permette la realizzazione, su entrambi i lati della carreggiata, di piste ciclabili monodirezionali su corsia riservata di ampiezza 1,50 metri.

Nel tratto tra via Mantova e via Salvo D’Acquisto è previsto l’inserimento di due corsie ciclabili, una per senso di marcia, sul lato destro delle corsie veicolari, con ampiezza di 1,50 metri. Solo per un tratto di 30 metri all’altezza dell’incrocio con via Salvo D’Acquisto e via Terranova, in direzione periferia, su strada Morane verrà realizzato al posto della corsia ciclabile un tratto di pista ciclabile monodirezionale su corsia riservata, che terminerà in una casa avanzata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ufficiale, l'Emilia-Romagna torna in zona arancione da lunedì

Attualità

Zona arancione, cosa cambia da lunedì 12 aprile a Modena

Attualità

Focolaio covid all'Ospedale di Sassuolo, positivi 15 pazienti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento