“Class” il progetto della Modena Smart Area Automotive tra i più innovativi in Europa

La tecnologia del progetto europeo, che si sperimenta a Modena presso l’Automotive Smart Area, selezionata da Innovation Radar della Commissione europea come tra le più innovative

È tra le tecnologie  più innovative in Europa  quella che si sta sperimentando con il progetto Class presso l’Automotive Smart Area di Modena. A sancirlo è Innovation Radar, un'iniziativa della Commissione europea volta a premiare e a far conoscere innovazioni e innovatori ad alto potenziale in progetti di ricerca finanziati dall'Unione Europea.

Class è finanziato dal programma europeo Horizon 2020, attivo dal 2018, coordinato dal Centro Nacional de Supercomputacion di Barcellona (Spagna) in partnership con l'Università di Modena e Reggio Emilia, il Comune di Modena, Maserati, Ibm Israel Science & Technology Ltd (Israele) e Atos (Spagna).

Il contributo dell'Unione europea ottenuto dal Comune di Modena sul progetto è pari a 558.375 euro e la tecnologia di Class (Edge and Cloud Computation: A Highly Distributed Software for Big Data Analytics) è stata selezionata da Innovation Radar della Commissione europea come uno degli interventi più innovativi sostenuti dalla Unione Europea.

Il progetto è finalizzato a sviluppare un’architettura software in grado di sostenere e integrare strumenti e metodi di big data processing in real-time, da applicare al settore automobilistico e alla gestione della mobilità e del traffico.

La sperimentazione di questa tecnologia è in corso ed è tutta modenese, poiché avviene presso la

Modena Automotive Smart area

È il laboratorio urbano “a cielo aperto” per la sperimentazione nel campo della mobilità smart e della guida autonoma, realizzato all’interno dell’area interessata dal Progetto Periferie per la rigenerazione dell’area nord.

La Smart Model Area è dotata delle infrastrutture necessarie alla sperimentazione dei veicoli attrezzati per la guida autonoma e connessa, cioè di semafori interconnessi, segnaletica digitale, telecamere per riconoscimento ostacoli, sensoristica ambientale di tipo IOT, elaboratori di tipo edge-node, smart monitoring. Lo sviluppo del progetto Masa rientra nell’asse 4, dedicata appunto ai progetti speciali, del Piano digitale 2020 del Comune approvato dal Consiglio comunale a luglio. Il Piano è costruito su quattro assi strategici principali (infrastrutture e connettività; servizi online e semplificazione; cultura e cittadinanza digitale e appunto l’asse dei progetti speciali) e per ognuno individua obiettivi a breve, medio e lungo periodo e azioni per l’innovazione tecnologia e la digitalizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • A Modena 100 nuovi contagi. Decedute due anziane in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento