rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità

Codacons diffida il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena: "Informazioni potenzialmente fuorvianti"

“Attraverso un attento monitoraggio svolto dalla scrivente Associazione, è emerso che il Vs Consorzio fa un uso del termine 'consortium profile' non aderente al Disciplinare di produzione"

Il Codacons ha inviato oggi una formale diffida al CONSORZIO TUTELA ACETO BALSAMICO DI MODENA in merito ad alcune informazioni potenzialmente fuorvianti rese agli utenti che acquistano il prodotto che, come noto, rappresenta una eccellenza agroalimentare italiana.

“Attraverso un attento monitoraggio svolto dalla scrivente Associazione, è emerso che il Vs Consorzio fa un uso del termine 'consortium profile' non aderente al Disciplinare di produzione – scrive il Codacons nella diffida. 

"E infatti, nonostante le limitazioni dell’art 8 del Regolamento 2081/92, è stato realizzato un sistema di classificazione, definito 'Consortium Profile', presentandolo come un sistema descrittivo del prodotto da utilizzare in etichetta e di segmentazione delle diverse tipologie di prodotti che si trovano sotto la stessa denominazione, con la precisa volontà di orientare in modo determinante le scelte del consumatore attraverso un logo con elementi grafici e descrittivi, tra cui: L’utilizzo delle parole “agro” e “dolce” per rappresentare il gusto ai due poli estremi di una catena composta da 5 livelli che indicano in modo grafico la prevalenza dell’uno sull’altro.  L’indicazione della percezione del “corpo”, e della “densità” del prodotto, rappresentato da due frecce, volte a indicare la progressiva densità del prodotto."

"Quindi, il consumatore, nell’acquisto del prodotto con l’apposito marchio o nella lettura sul sito del Consorzio stesso, non risulterebbe correttamente informato sul fatto che nella sua formulazione viene utilizzata una metodologia potenzialmente illegittima, in quanto realizzata con il metodo della segmentazione, in assenza di certificazione da enti terzi, la cui finalità è evidenziare l’appartenenza al Consorzio stesso. Detta metodologia sarebbe ulteriormente ingannevole, illegittima e limitativa in quanto solo ed esclusivamente i consorziati possono utilizzare il suddetto marchio, inducendo il consumatore a credere che vi siano differenze aggiuntive e qualificative tra i prodotti dei consorziati e quelli delle aziende non appartenenti al Consorzio, che producono Aceto Balsamico di Modena IGP seguendo esattamente lo stesso disciplinare di produzione e lo commercializzano attenendosi alle stesse regole di comunicazione e che, quindi, utilizzano sempre Aceto Balsamico di Modena IGP con uguali caratteristiche."

Il Consorzio di Tutela del Balsamico replica a Codacons: "Notizie ingannevoli per il consumatore"

"L’art.8 del disciplinare di produzione espressamente stabilisce: “alla denominazione 'aceto balsamico di Modena' è vietata l’aggiunta di qualsiasi aggettivo qualificativo, anche sotto forma numerica, diverso da quelli esplicitamente previsti nel presente disciplinare, ivi compresi gli aggettivi extra-fine-scelto-selezionato-riserva- superiore- classico- od altro similare”.

"Nel nostro caso sembra evidente il tentativo di aggirare le parole “altro similare” inserendo - al posto dei numeri - cinque cerchi, i quali, con la diversa colorazione, vanno comunque a determinare una qualificazione aggiuntiva, vietata dal citato disciplinare."

Quanto sopra andrebbe a creare, quindi, una ingannevole presentazione del prodotto al consumatore, al quale viene proposto, senza adeguata ed obbligatoria informazione, un prodotto non conforme a quanto disposto dal disciplinare del Consorzio ed in violazione DELLE normative vigenti”.

Per tali motivi il Codacons, nell’esclusivo interesse dei consumatori che acquistano il prodotto, ha diffidato il CONSORZIO TUTELA ACETO BALSAMICO DI MODENA a modificare il claim sulla base delle disposizioni di legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codacons diffida il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena: "Informazioni potenzialmente fuorvianti"

ModenaToday è in caricamento