Covid-19 e "nuovi poveri": a Carpi una colletta alimentare straordinaria con S.O.Spesa

Sabato 23 maggio in 10 supermercati di Carpi, si terrà una raccolta alimentare solidale straordinaria. "Abbiamo registrato un forte aumento delle domande di sostegno alimentare post Covid"

Una colletta alimentare straordinaria, nella settimana del patrono, per festeggiare la ricorrenza con un gesto di solidarietà: si terrà sabato 23 maggio, in dieci supermercati del Comune di Carpi, in aggiunta alle iniziative permanenti di raccolta cibi e lotta allo spreco. L'iniziativa infatti è parte del progetto “S.O.Spesa”, promosso e organizzato da Comune di Carpi, Unione Terre d'Argine e tre associazioni, che gestiranno materialmente raccolta e distribuzione grazie a decine di volontari: Caritas Diocesana, “Ho avuto sete” e “Porta aperta”.

«Quella del 23 non è un'iniziativa una tantum – ha detto Tamara Calzolari, Assessore ai Servizi sociali, presentandola in video-conferenza – ma parte di un progetto strutturale comprendente iniziative come “Il pane in attesa”, “Il buono che avanza”, “Non più briciole” e appunto “S.O.Spesa”, che saranno sempre più in rete, per integrarle e mettere in sinergia le risorse, come deliberato in Unione per azioni con il Terzo settore. Con l'auspicio che si possano coinvolgere ulteriori punti vendita sul territorio e un maggior numero di volontari».

Il 23 dunque i supermercati aderenti saranno presidiati dai volontari, ma anche negli altri giorni si può acquistare e lasciare generi alimentari negli appositi contenitori, offerti dalla ditta “Essent'ial” di Carpi, che periodicamente i volontari vanno a ritirare; in qualsiasi giorno è anche possibile – nella rete Coop – donare punti soci o soldi finalizzati allo stesso scopo. Perché, come sottolineato dalle tre associazioni, sta crescendo una schiera di “nuovi poveri”: «Abbiamo registrato un forte aumento sia delle domande di sostegno alimentare post Covid – ha confermato l'Assessore – sia delle costanti richieste allo sportello sociale».

Chi preferisce fare un bonifico, con causale “Emergenza alimentare Covid-19”, può usare il conto corrente dedicato IT49C0200823307000028474373 (Unicredit piazza dei Martiri).

Questi gli aderenti all'appuntamento di sabato: Conad Galilei, Fossoli, Cibeno Pile e Marx; Coop Magazzeno, Sigonio e Borgogioioso; Sigma Cuneo e Ugo da Carpi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Carpi, presentata istanza di fallimento per la Arbos

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

Torna su
ModenaToday è in caricamento