Comuni Area Nord: si intensificano i controlli delle forze dell’ordine

Assicurarsi che nessuno violi le norme previste dal decreto per contenere il coronavirus. Così l’Unione Comuni Modenesi Area Nord intensifica i controlli da parte di polizia locale e forze dell’ordine

Saranno intensificati i controlli da parte di polizia locale e forze dell’ordine nei nove Comuni dell’Area Nord: Camposanto, Cavezzo, Concordia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola San Felice, San Possidonio e San Prospero.  

Il provvedimento è stato preso con l’intento di sanzionare le violazioni alle disposizioni per il contenimento del coronavirus. Verifiche più severe infatti verranno svolte anche nei parchi cittadini e nelle ciclabili.

Intanto la polizia locale dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord ha effettuato, nel periodo che va dall’11 al 17 marzo, 1.702 controlli in pubblici esercizi come bar e ristoranti, esercizi commerciali e medie e grandi strutture di vendita. Sono invece 1.664 le verifiche sono state svolte in parchi e aree verdi, mentre sono stati controllati 170 veicoli e 229 persone che sono state anche identificate. Per un totale di 15 reati riscontrati per la violazione alle disposizioni per il contenimento del coronavirus.

Aumenteremo la vigilanza e i controlli sul territoriospiega Michele Goldoni assessore a Polizia locale e Protezione civile dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord e sindaco di San Felice – per punire tutte le violazioni alle disposizioni per contenere l’epidemia di Covid-19. L’invito che come sindaci dell’Area Nord rivolgiamo ai cittadini è quello di stare in casa. Viviamo un periodo di grandissima difficoltà: ci sarà tempo per le passeggiate all’aria aperta, gli incontri con gli amici, le serate in compagnia, ma questo non è quel tempo. Adesso, per il bene di tutti, dobbiamo restare in casa. Il nostro invito si aggiunge a quello del commissario ad acta della Regione Emilia- Romagna Sergio Venturi. Invitiamo inoltre i nostri cittadini a lavarsi spesso e in modo accurato le mani, igienizzare le superfici ed evitare gli assembramenti”

Inoltre, avvisano le forze dell’ordine, chi verrà trovato a giocare con le slot machines presso tabaccherie o altri esercizi commerciali sarà denunciato all’Autorità giudiziaria per violazione dell’articolo 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dello scorso 8 marzo per il reato previsto e punito dall’articolo 650 del codice penale in quanto tale uscita/permanenza fuori casa non può costituire “situazione di necessità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Scomparsa dopo la scuola, si cerca una 16enne di Sassuolo

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento