Attualità Nonantola

La Fondazione pubblica il bando del concorso "Davanti a Villa Emma"

Si apre il concorso per una progettazione inerente alla memoria dei fatti accaduti durante la seconda guerra mondiale nella nota Villa Emma di Nonantola

La Fondazione Villa Emma, in collaborazione con il Comune di Nonantola, ha pubblicato il bando di Concorso “Davanti a Villa Emma”, rivolto alla progettazione di un luogo per la memoria dedicato alla vicenda dei ragazzi ebrei accolti e salvati a Nonantola tra il 1942 e il 1943. La chiusura delle iscrizioni, e contestuale invio degli elaborati e della documentazione amministrativa per il 1° Grado, è prevista entro le ore 12.00 del 28 agosto 2018

Il concorso intende valorizzare l’area detta Prato Galli, posta di fronte a Villa Emma, a Nonantola. Il sito - oggi di proprietà della Fondazione Villa Emma - si trova in una posizione cruciale e di alto valore simbolico: infatti, da un lato guarda il luogo che durante la guerra fu principale teatro della vicenda; dall’altro rappresenta (e costituiva, quando i giovani esuli vi soggiornarono) un punto di transito e di incontro tra la Villa e il paese, tra la comunità stanziale e quella dei perseguitati venuti da lontano.

Il progetto intende muoversi nella prospettiva della costruzione di un racconto pubblico - in cui agiranno variabili architettoniche, artistiche, storiche e memoriali - che sappia far tesoro delle ricerche storiche e del ricco patrimonio documentale dal quale possiamo attingere. Il bando è consultabile alla pagina www.concorsiawn.it/villaemma/home e sul sito dedicato, curato dalla Fondazione Villa Emma, www.davantiavillaemma.org, che contiene anche una ricca documentazione di materiali.  

.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fondazione pubblica il bando del concorso "Davanti a Villa Emma"

ModenaToday è in caricamento