Cantieri in centro storico, i commercianti: "Concludere in fretta, scoraggiano i clienti"

Confesercenti Area Città di Modena sollecita l'Amministrazione Comunale a ridurre i tempi degli svariati cantieri del centro storico

Attualmente sono numerosi i cantieri attivi nel centro storico di Modena, che negli ultimi anni ha visto un crescendo di interventi di riqualificazione. Daniele Cavazza, Direttore Area Città di Modena di Confesercenti commenta: "Questo è un segnale concreto, sinonimo della volontà di riqualificare ulteriormente il cuore della città, in particolare qulle aree di pregio a traffico limitato o addirittura pedonalizzate che, però, mostrano ancora un arredo urbano più confacente a zone aperte al traffico. Ma i continui lavori in corso hanno un impatto pesantissimo sulle attività commerciali circostanti, già pesantemente colpite dalle conseguenze dell'emergenza sanitaria: il calo degli incassi, infatti, si accentua in quelle attività che hanno sede nelle aree interessate da chiusure per cantieri".

"I cantieri arrecano forti disagi ai fruitori del centro storico e scoraggiano i clienti di attività commerciali e turistiche che risentono negativamente della scarsa accessibilità di vie o parti di vie come Corso Canalchiaro e Via Canalino in particolare - sottolinea Daniele Cavazza che avanza in merito una richiesta precisa agli amministratori - Chiediamo pertanto all'Amministrazione Comunale di mettere in atto tutte le azioni affinchè le ditte assegnatarie  terminino i lavori il più presto possibile, per avere la maggior parte delle aree libere per il Festival Filosofia. Sollecitiamo, inoltre, misure straordinarie a sostegno di queste imprese quali ulteriori sconti sui tributi comunali, oltre a quelli previsti dai regolamenti vigenti in periodo pre-Covid".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Conferma dal Ministero, l'Emilia-Romagna torna in "zona gialla"

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

Torna su
ModenaToday è in caricamento