rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

Oggi sono 21 i casi totali, di cui 18 riferiti alla fabbrica già al centro di verifiche. Ricoverato un modenese rientrato dall'estero con il virus

I tamponi refertati nelle ultime ore fanno lievitare il numero dei contagi modenesi con una cifra cui non eravamo più abituati da tempo: 21 nuovi casi. Ben 18 di questi sono tuttavia legati al focolaio in un prosciuttificio di Castelnuovo Rangone, già individuato nei giorni scorsi. Si tratta di lavoratori e dei loro famigliari, residenti tra Castelvuovo, Vignola, Spilamberto, San Cesario e Modena, tutti in isolamento domiciliare.

I casi di oggi si aggiungono agli 11 individuati nei giorni scorsi su un totale di 46 tamponi effettuati in questi tre giorni. Immediata anche l'ispezione in azienda: è inoltre stata disposta la sanificazione completa di tutti gli ambienti. L'Azienda Usl di Modena ha infine già previsto ispezioni nelle aziende di lavorazione carni del territorio modenese, anche al fine di fornire supporto all'applicazione delle corrette misure di sicurezza.

Ai 18 si aggiungono poi tre casi scollegati: un residente di Modena rientrato dall'estero con i primi sintomi e ricoverato in ospedale (non in terapia intensiva; un residente di Vignola a sua volta rientrato da un viaggio estero e un cittadino di Nonantola contatto stretto di un caso positivo individuato nei giorni scorsi, attualmente in isolamento domiciliare.

I casi totali sono così 4.011. Fortunatamente non vi sono invece altri decessi, che finora sono stati 474.

Si aggiunge 1 nuovo guarito clinicamente, vale a dire senza più sintomi; 3 nuovi guariti con doppio tampone negativo. Alla data di oggi sono 3.435 le persone guarite clinicamente, di cui 3.420 con anche il doppio tampone negativo. Salgono i casi attivi, che sono una settantina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

ModenaToday è in caricamento