rotate-mobile
Attualità

Il covid ritorna nelle residenze per anziani, 168 gli ospiti positivi

Infezioni in 14 strutture della provincia (su 54 presenti). Pochissimi i ricoveri. Positivi anche 150 operatori

Dopo il disastro e le tante vittime casate dalla prima ondata - e dopo un periodo di tranquillità nei mesi scorsi - la variante Omicron sospinge di nuovo il virus all'interno delle case residenza per anziani. Dai dati forniti ieri dall'Ausl di Modena, infatti, risultano 168 anziani ospiti positivi al virus su tutto il territorio provinciale. A questi si aggiungono 57 persone in attesa del referto del tampone molecolare. Rispetto all'esordio della pandemia, grazie ai vaccini sono molto circoscritti i casi clinicamente molto seri: sono 5 i pazienti ricoverati in ospedale.

Nel modenese sono presenti 54 Cra, cui si aggiungono 39 altre strutture tra case-albergo, case protette,e comunità alloggio, oltre a 35 case-famiglia (per un totale di 3.366 posti letto autorizzati). Fra queste sono 14 quelle in cui ri sircontrano contagi. Nel dettaglio si tratta di 4 strutture nel distretto sanitario di Modena 2 a Carpi, 3 a Sassuolo. 5 a Pavullo e 4 a Vignola. Nessun caso nei distretti di Castelfranco e Mirandola. 

Ovviamente l'infezione ha interessato anche il personale: sono 150 gli operatori positivi, con altri 13 in attesa di tampone. Un ulteriore aggravio per la gestione di queste strutture, dove in particolare diventa critica la mancanza di personale infermieristico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il covid ritorna nelle residenze per anziani, 168 gli ospiti positivi

ModenaToday è in caricamento