menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un aiuto per far ripartire Nonantola, come donare fondi al Comune

Dopo gli ingentissimi danni dell’alluvione aperto un conto per supportare la ripartenza

Nonantola, colpita duramente dall’alluvione di domenica 6 dicembre provocata dalla rottura dell’argine del Panaro tra Castelfranco Emilia e Gaggio, in queste ore sta facendo anche i conti con gli ingentissimi danni a residenti, edifici pubblici ed aziende.

Considerando le tante richieste giunte per poter fornire un aiuto al paese, il Comune ha aperto questa mattina un conto corrente per contribuire alla rinascita di Nonantola .

Causale: Esondazione Nonantola

Iban: IT89 U061 1566 8900 0000 0004 150

Ricordiamo che è attivo anche il conto corrrente della Charitas diocesana, con causale “Emergenza Alluvione Nonantola”, alla quale si potrà aderire effettuando una donazione all’IBAN IT 25 X 05034 12900 0000 0000 4682.

Alluvione, la Regione alza le mani: "Cambiamenti climatici, fenomeni eccezionali"

L'acqua lascia Nonantola, giornata di duro lavoro per cittadini e volontari

Crollo dell'argine, Spica: "La responsabilità è prima di tutto politica"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento