Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Nonantola

Alluvione, 1,7 milioni di euro per Nonantola. Come saranno distribuiti

Prima quota forettaria per i maggiori consumi domestici, second quota in base all'Isee e copertura della Tari. Poi fondi specifici per chi è in difficoltà

Nella seduta di giovedì 13 maggio, la Giunta Comunale approverà i criteri di distribuzione degli 1,7 milioni di euro eccezionalmente stanziati dalla Regione Emilia-Romagna per i nonantolani alluvionati.
Queste risorse costituiscono contributi a fondo perduto aggiuntivi rispetto ai rimborsi che imprese e famiglie attendono dal Governo. Per accedervi è necessario essere residenti a Nonantola e avere presentato lo scorso mese di gennaio una domanda di rimborso danni.

Circa 500mila euro saranno destinati a imprese ed esercizi economici, mentre i restanti 1,2 milioni saranno destinati a provvedimenti in favore dei cittadini.

In particolare, saranno previste più azioni. Una prima quota forfettaria, legata alle abitazioni, a parziale copertura dei maggiori costi delle utenze registrati a dicembre 2020 a causa dei maggiori consumi necessari a ripulire ed asciugare abitazioni e garage allagati. Una seconda quota distribuita in base ad una graduatoria composta in relazione dell’ISEE 2020, senza soglia limite di accesso, dando priorità ai nuclei famigliari in condizione di maggiore fragilità economica.

Parte delle risorse sono riservate per progetti mirati di sostegno indicati dai servizi sociali legati a particolari attenzioni per la specificità del nucleo famigliare. Infine sarà automaticamente compensata la tariffa corrispettiva per la raccolta dei rifiuti per i cittadini che hanno avuto ordinanze di inagibilità del proprio appartamento.

Con la stessa delibera la Giunta approverà anche uno sconto del 15% sulle rette di frequenza relative al mese di giugno per il nido d’infanzia, valido per tutti gli iscritti, a parziale compensazione del disagio dettato dalla necessità di ricollocare i bambini ospitati, fino all’alluvione, nel plesso Don Beccari.

Dopo l’approvazione in Giunta, gli uffici comunali predisporranno i bandi sulla base di queste linee guida e saranno comunicate date e modalità di presentazione della domanda. Non appena saranno pubblicati i bandi, sarà organizzato anche un momento pubblico online per dare ulteriori informazioni e chiarimenti. Per agevolare la presentazione delle domande l’Amministrazione Comunale sta predisponendo un portale online per il quale è necessaria l’autenticazione tramite SPID, oltre che l’apertura di sportelli dedicati “in presenza” negli uffici di Via Piave.

Queste le parole del Sindaco, Federica Nannetti: “Ringraziamo la Regione Emilia-Romagna per averci destinato queste somme aggiuntive, che cercheremo di distribuire nel modo più rapido e facile possibile. Continuiamo però a chiedere al Governo con la massima urgenza lo stanziamento dei rimborsi per abitazioni, imprese ed edifici pubblici, senza i quali anche questi contributi regionali finirebbero per essere vani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione, 1,7 milioni di euro per Nonantola. Come saranno distribuiti

ModenaToday è in caricamento