Soliera, dal Comune contributi per le società sportive: c'è ancora tempo per la domanda

Scadrà alle ore 12 del 30 novembre il tempo per presentare la domanda per usufruire del contributo -fino a 5mila euro- destinato alle società sportive che nei mesi scorsi hanno aiutato i propri tesserati

L’amministrazione comunale di Soliera si attiva per sostenere concretamente le società sportive del territorio penalizzate dall’emergenza sanitaria. Lo fa con un contributo economico straordinario a fronte della sospensione dell’attività determinata dalle disposizioni di contrasto del contagio da Covid-19.

Il contributo del Comune intende porsi come indennizzo – per una cifra massima di 5.000 euro per associazione - a quelle società che nei mesi scorsi sono venute incontro ai propri tesserati: restituendo somme di denaro legate alla retta annuale della stagione 2019-2020 oppure riconoscendo loro voucher in forma di sconto per le future attività. Il periodo preso in considerazione è quello che va dall’8 marzo al 24 novembre 2020.

Le domande di contributo vanno presentate entro e non oltre le ore 12 di lunedì 30 novembre. Possono essere consegnate a mano presso l’URP (Ufficio relazioni con il pubblico) di via Garibaldi 48 (orari di apertura: dal lunedì al sabato 8.15-12.45; martedì 14.30-17.30) o spedite tramite PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.soliera.mo.it. Il modulo di domanda è disponibile sulla homepage del sito internet del Comune di Soliera, e scaricabile a questo link. L’intervento di sostegno all’attività sportiva va a sommarsi in tal modo ai contributi ai nuclei familiari residenti a Soliera, a parziale copertura della spesa sostenuta per la frequentazione dei figli a corsi sportivi.

“Le numerose realtà che promuovono l’attività sportiva a Soliera e nelle frazioni”, spiega il vicesindaco Cristina Zambelli, titolare della delega allo Sport, “costituiscono un patrimonio di promozione sociale rilevantissimo per la comunità intera. Per questo interveniamo con le nostre risorse, affiancando i contributi a fondo perduto che anche il Decreto Ristori prevede per i club sportivi e gli operatori colpiti dalle chiusure dovute alla seconda ondata Covid. Lo sport ha un valore educativo inestimabile e c’è da sperare che quanto prima la curva dei contagi cominci a scendere in modo significativo per ripartire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento