Appalti, il convegno a Modena: "Troppe stazioni, ma la legge funziona"

Nicotra (Anac) a Modena per un incontro organizzato dalle Province: "Finora risultati positivi contro la corruzione"

A due anni dalla sua introduzione, "il Codice degli appalti puo' essere adeguato e aggiornato ma l'impianto complessivo ha bisogno di stabilità, avendo fornito finora risultati positivi sia nella gestione degli appalti pubblici che nel contrasto della corruzione". Lo assicura Ida Angela Nicotra, componente del Consiglio dell'Autorità nazionale anticorruzione (Anac), concludendo un convegno promosso dall'Unione delle Province oggi al museo Enzo Ferrari di Modena, sulle novità e gli effetti dello stesso Codice sfornato nel 2016. 

"Occorre completare- rilancia Nicotra al convegno con esponenti della Provincia e il prefetto Maria Patrizia Paba, tra gli altri- i provvedimenti attuativi previsti nel Codice, in particolare sulla qualificazione delle stazioni appaltanti che sono oltre 30.000, ancora troppe". Inoltre, prosegue la rappresentante del Consiglio Anac, "l'esperienza di questi due anni ha suggerito alcune possibili modifiche, come la semplificazione negli appalti di modeste entità o la reintroduzione dell'appalto integrato. I controlli dell'Anac contribuiscono a evitare criticità e prevenire i fenomeni corruttivi", in ogni caso.

(DIRE)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Annunci

    Prima ispezione regionale ad un'Azienda Sanitaria, il Policlinico supera l'esame

  • Cronaca

    Incendio in un deposito, danneggiati tre pullman a Modena Est

  • Cronaca

    Fanno incetta di computer nella scuola del paese, presi due 22enni

  • Cronaca

    Un giorno e una notte di rave party abusivo nella cartiera abbandonata

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Motociclista perde la vita su un sentiero sterrato alle Piane di Mocogno

  • Tensione prolungata all'Italpizza, i manifestanti bloccano la Vignolese

  • Le prime ragazze del Cattaneo-Deledda diplomate e qualificate come OSS

  • Un giorno e una notte di rave party abusivo nella cartiera abbandonata

  • Supermercato Esselunga all'ex Consorzio, c'è l'accordo definitivo sull'intervento urbanistico

Torna su
ModenaToday è in caricamento