Salute. Ripartono i corsi Ausl per smettere di fumare

Appuntamenti nei Centri antifumo di Carpi (9 marzo) e Modena (16 marzo) In provincia fuma il 27% delle persone tra 18 e 69 anni

Nuovi appuntamenti per smettere di fumare nei Centri Antifumo dell’Azienda USL di Modena. Ripartono infatti i corsi per aiutare a dire addio definitivamente alle sigarette, un’opportunità per chi vuole abbandonare il fumo, raggiungendo un importante obiettivo di salute.

Come da cadenza annuale, riprendono gli appuntamenti nei Centri antifumo della provincia di Modena: sono aperte le iscrizioni per i corsi di Carpi (al via il 9 marzo) e Modena (16 marzo), mentre altri corsi saranno avviati tra aprile e maggio a Mirandola, Castelfranco Emilia, Sassuolo, Vignola e Pavullo.

In base al Distretto di residenza, gli interessati potranno rivolgersi alla segreteria del Centro antifumo più vicino per avere informazioni sui corsi e conoscere le date di inizio.

I corsi di gruppo per smettere di fumare utilizzano una metodica di tipo cognitivo-comportamentale, hanno una durata di due mesi e con 10 incontri di due ore l’uno. La forza del metodo sta nell’auto mutuo aiuto tra i fumatori che partecipano al gruppo e nel percorso di consapevolezza sui meccanismi della dipendenza. Particolare attenzione viene posta anche alla prevenzione delle ricadute per consolidare nel tempo i risultati raggiunti con il corso. Al gruppo si accede dopo un colloquio preliminare; è possibile inoltre effettuare consulenza pneumologica.

"Facilmente accessibili, gratuiti e con un’alta percentuale di successo tra i partecipanti: i corsi per smettere di fumare rappresentano un’occasione da non sprecare – sottolinea Massimo Bigarelli, Coordinatore del progetto tabaccologico dell’Azienda USL di Modena –. Dire addio alle sigarette è un'azione importante per la nostra salute e per quella delle persone che ci circondano; oggi è possibile farlo con uno sforzo minimo, partecipando a un corso di 10 incontri dove si imparano regole fondamentali per smettere e per restare non fumatori per il resto della propria vita".

I dati del Sistema di sorveglianza Passi, riferiti al periodo 2015-2018, dicono che a fumare in provincia di Modena sono oltre 125mila persone tra 18 e 69 anni, ovvero il 27%. Una percentuale in linea con quella regionale e con quella nazionale. Pochi sono i fumatori occasionali (5%) mentre il 24% è un forte fumatore (20 sigarette o più al giorno). Cresce la percentuale (poco meno del 4%, in confronto al 2% della precedente rilevazione) delle persone 18-69enni che hanno riferito di utilizzare la sigaretta elettronica, pari a circa 16 mila e 400 persone (il 9% fa uso di entrambe).

L’elenco dei Centri antifumo dell’Azienda USL di Modena

Carpi: P.le Donatori di Sangue 3 - tel. 059 659921

Castelfranco Emilia: P.le Grazia Deledda - tel. 059 929357

Mirandola: Via L. Smerieri 3 - tel. 0535 602434

Modena: c/o ex Ospedale Estense, V.le V. Veneto 9 - tel. 059 436147

Pavullo: Via Ricci 2 - tel. 0536 309721

Sassuolo: Via Cairoli 19 - tel. 0536 863658

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vignola: Via Paradisi 3 - tel. 059 7574650

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

  • Record di nuovi casi positivi a Modena. Le vittime salgono di altre 11

Torna su
ModenaToday è in caricamento