Ferrari, in arrivo quattro nuovi capannoni acccanto alla pista prove

Il Cavallino si amplierà nell'area verde attualmente inutilizzata sul territorio comunale di Fiorano, con accesso da via Madonna del Sagrato. C'è l'ok della Giunta Comunale

La crescita di Ferrari non è solo nei bilanci e nei volumi delle nuove auto consegnate, ma sarà anche territoriale. L'azienda del Cavallino ha infatti presentato un progetto urbanistico che prevede l'edificazione di nuovi stabilimenti, non a Maranello, ma nell'attiguo comune di Fiorano Modenese. La proposta di accordo operativo – che ha già ottenuto il via libera da parte della Giunta Comunale del sindaco Tosi – mira infatti ad edificare un'area accanto alla pista prove.

Si tratta del terreno, già di proprietà Ferrari, che sorge a ovest del circuito e che confina con lo stabilimento Florim Ceramiche. Qui dovrebbero sorgere, secondo le intenzioni, quattro edifici, un parcheggio e le relative vie di collegamento, in modo da urbanizzare una superficie pari a 35.000 mq.

Le necessità di Ferrai Spa sono relative all’ampliamento di attività collegate sia allo stabilimento aziendale sia alla pista, come spiegato nella relazione del progetto: "Nell’ ottica di una riorganizzazione aziendale interna, Ferrari Spa propone di integrare e accorpare le risorse di logistica e gestionale necessarie a far fronte al particolare momento di mercato che impone una razionalizzazione delle fasi lavorative in completa coesione con gli aspetti logistici e legati alle attività già presenti nell’ambito produttivo nel Comune di Maranello (questo principalmente per finalizzare la distribuzione degli spazi produttivi e amministrativi, limitando sprechi e dispendi economici non consoni al momento finanziario). L’investimento previsto per il territorio di Fiorano Modenese costituisce una grande opportunità per le ricadute occupazionali dirette e indirette che produrrà e che pertanto è da ritenersi come ulteriore slancio in termini di creazione di nuovi posti di lavoro". 

L’accesso del comparto sarà eseguito attraverso via Madonna del Sagrato che sarà oggetto di prossima privatizzazione, dal momento che il comune di Fiorano ha iniziato la sdemanializzazione a favore dei privati frontisti, Ferrari Spa e Ceramiche Florim. In un secondo momento, quindi, la strada sarà risistemata per collegarsi alla viabilità ordinaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

Torna su
ModenaToday è in caricamento