#Crescere attraverso le arti marziali, il crowdfunding per il progetto di inclusione sociale

Creare uno spazio in cui ciechi, ipovedenti, altri disabili e normodotati possano trovarsi a proprio agio. È partita la campagna di crowdfunding dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Ecco come donare

Partirà lunedì 21 settembre 2020 alle ore 15:00 ufficialmente il crowdfunding dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti APS – Sez. Territoriale di Modena “Mariangela Lugli” per il progetto dal titolo “Crescere attraverso le Arti Marziali”, a sostegno della realizzazione della palestra di Arti Marziali c/o la sede modenese dell’Associazione.

Il progetto è stato selezionato per partecipare all’iniziativa MSD Crowdcaring, sviluppata in collaborazione con Eppela.com, piattaforma di crowdfunding italiana. L’associazione, per lanciare la sua ‘raccolta fondi dal basso’, ha scelto la piattaforma Eppela per lanciare l’iniziativa a sostegno del progetto.

“E’ un tentativo di crowdfunding – afferma Ivan Galiotto, Presidente dell’Associazione – non sapevamo esistessero piattaforme così evolute, che al raggiungimento dell’obiettivo (goal) erogano
direttamente i fondi. In questa esperienza abbiamo voluto mantenere il goal basso, sperando di raggiungerlo. Abbiamo impostato un periodo di 40 giorni, e ad oggi le prospettive sono buone: anche perché la riuscita della raccolta dipende molto da quanto l’informazione viene condivisa,
quindi con il passaparola, i social, il web. L’utilizzo di questo metodo innovativo
- prosegue- ci auguriamo che porti buoni frutti. Grazie a quello che raccoglieremo, a quello che ci doneranno
i benefattori e a quello che raccoglieremo (solo se il ns. traguardo verrà superato tramite il Crowdfunding MSD Italia) possiamo sperare di farcela!”.

Il progetto "Crescere attraverso le Arti Marziali"

Gli  obiettivi e gli elementi innovativi del progetto prevedono che, partendo dalla riqualificazione di servizi, ambienti e spazi dell’ente, si  potenzino ed implementino quanto già in essere per costituire, all'interno della struttura, una Palestra Attrezzata ove poter svolgere attività sportive/riabilitative, in particolare Arti Marziali, a favore sia dei disabili che dei normodotati ed è concepita
come occasione concreta di inclusione globale.

L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti APS - Sez. Territoriale di Modena (UICI Modena) con questo progetto mira a creare uno spazio vivo in cui ciechi, ipovedenti, altri disabili e normodotati possano trovarsi a proprio agio, ma anche per trasformare la sede stessa in un valore aggiunto per
la vita della comunità modenese. Il tutto in accordo con il concetto di protagonismo della persona con disabilità.  Discipline come le Arti Marziali garantiscono una partecipazione completa ai disabili visivi e sensoriali in generale, ma manca nella nostra città un punto di riferimento in tal senso.

Infine questo progetto ha tratti innovativi sia per l’idea di vita associativa alla base della proposta, dal momento che si va decisamente verso un’idea imprenditoriale di associazione, capace di investire in progetti che mirano all’autosostentamento, sia perché diretti a target sempre più ampi e con obbiettivi che si allontanano definitivamente dal concetto di assistenzialismo.

Cosa fare

Da lunedì 21 settembre 2020 sulla piattaforma di crowdfunding Eppela.com sarà possibile supportare il progetto “Crescere attraverso le Arti Marziali”.

Se riusciremo a raccogliere almeno il 50% del nostro obiettivo (5.000 euro), riceveremo un contributo di 5.000 euro anche da parte di MSD Italia. Per chi deciderà di sostenere abbiamo pensato differenti ricompense per ringraziare del supporto e dell’aiuto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento