rotate-mobile
Attualità Formigine

Da Formigine all’Europa: tante proposte di mobilità giovanile internazionale

Le prime candidature entro il 30 aprile verso Irlanda, Francia, Germania, Regno Unito

Viaggiare, fare esperienze formative all’estero, costruire nuove amicizie sono opportunità preziose da cogliere in ogni fase della vita, ma ancora di più in giovane età.

In linea con l'intensa attività di relazioni con altre città europee portata avanti dal Comune di Formigine, sono numerose le esperienze internazionali messe a disposizione dei giovani desiderosi di partire.

Si guarda anzitutto alla Germania, e in particolare alla città di Verden con la quale il Comune ufficializzerà un gemellaggio alla fine di aprile. Grazie a questa relazione, dal 7 al 19 giugno un giovane di età compresa tra i 18 e i 27 anni avrà la possibilità di collaborare con l’organizzazione degli Special Olympics World Games, il più grande evento sportivo dedicato agli atleti con disabilità intellettive. Un’organizzazione molto complessa che vedrà 216 comuni tedeschi partecipare in qualità di “host town”: a Verden, il volontario formiginese sarà referente per la delegazione di sportivi armeni.

Dal 23 luglio al 6 agosto, quattro giovani formiginesi tra i 16 e i 21 anni potranno partecipare all’edizione 2023 dell’EuroCamp, che si terrà a  Warwick, nel Regno Unito. Durante il soggiorno, i ragazzi saranno coinvolti in un progetto creativo per realizzare un’installazione di street art. Le spese di vitto, alloggio, attività e visite guidate saranno coperte dalla città ospitante, mentre i partecipanti dovranno farsi carico solo delle spese di viaggio.

Le candidature per le esperienze di Verden e Warwick possono essere presentate entro il 30 aprile. C’è tempo invece fino al 28 maggio per candidarsi per l’Irlanda e per la Francia, con partenza all’inizio di settembre, per ragazzi da 18 a 30 anni.

Vicino a Kilkenny, il servizio sarà prestato come di consueto al KCAT Art & Study Centre, centro inclusivo per le arti per persone con disabilità cognitiva dove il giovane si concentrerà su corsi di arte visiva, studio e gruppi teatrali.A Saumur (città gemella dalla quale presto arriverà un gruppo di persone per partecipare al percorso enogastronomico “Magnalonga”) il volontario presterà servizio presso l’associazione SCOOPE, realtà impegnata nell’inclusione sociale, lotta all’inattività giovanile e sostegno alla genitorialità.

Per entrambe queste proposte, i costi di vitto, alloggio e attività sono coperti dall’Unione Europea e al volontario sarà dato un pocket money mensile di circa 180 euro per le piccole spese.

Tutte le informazioni sui progetti di mobilità giovanile sono disponibili sul sito www.comune.formigine.mo.it o scrivendo a ufficioeuropa@comune.formigine.mo.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Formigine all’Europa: tante proposte di mobilità giovanile internazionale

ModenaToday è in caricamento