rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Attualità

Obbligo vaccinale, copertura in aumento: i dati di Modena

La campagna regionale che ha visto l'introduzione del vaccino obbligatorio per l'iscrizione scolastica, sta dando risultati incoraggianti sul piano statistico

A meno di due anni (novembre 2016) dall’approvazione della legge regionale che ha previsto il rispetto degli obblighi vaccinali per l’ammissione ai servizi educativi e centri ricreativi dell’infanzia, la copertura vaccinale complessiva contro difteritetetanopoliomielite ed epatite B tocca il 97,1%tra i nati nel 2016. E' questo il dato che emerge dall'analisi complessicva delle diverse province dell'Emilia-Romagna, reso noto in vista dell'avvio del nuovo anno scolastico.

Come richiesto anche dal ministero, sono poi state rivalutate al 30 giugno 2018 le coperture vaccinali, già rilevate al 31 dicembre 2017, per i nati nel 2014 e 2015. L’aumento, visibile già alla precedente rilevazione, si è ulteriormente incrementato per tutte le vaccinazioni obbligatorie fino a superare la soglia di sicurezza del 95% fissata dall’Oms, a partire dalle quattro già inserite nella legge regionale: difterite (96,1% per i nati nel 2015 e 96% per quelli nel 2014); polio (96,2% per entrambe le classi d’età); tetano (96,3% e 96.6%), epatite b (95,9% e 95.6%). Poi le altre: pertosse (96,1% e 96%),emofilo b (95,1% e 94,2% per i nati nel 2014, i soli a non arrivare ancora al 95%), e MPR - morbillo-parotite-rosolia (95% 95,2%).

Scuola e autocertificazione, la Regione fa chiarezza

Per i nati nel 2016, l’aggiornamento verrà fatto solo dopo il completamento del ciclo vaccinale di 24 mesi, e quindi sarà relativo al 31 dicembre 2018.

I dati di copertura vaccinale per la provincia di Modena restano buoni, seppur leggermente al di sotto della media regionale. L'ultimo dato consolidato si riferisce ai nati del 2016 e vede una copertura per la polimelite pari al 96,9%, difterite 96,9%, tetano 96,9%, epatite B 96,9%, Pertosse 96,9%, emofilo B 96,7%, pneumococco 96,3%. Per le vaccinazioni, rese in forma aggregata, per cui è stato introdotto l’obbligo dalla legge regionale il dato è invece del 96,7%. Le vaccinazioni contro morbillo, parotite, rosolia e meningococco non figurano, in quanto si effettuano solo nel secondo anno di vita; la vaccinazione contro la varicella è obbligatoria solo a partire dai nati nel 2017.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligo vaccinale, copertura in aumento: i dati di Modena

ModenaToday è in caricamento