Coronavirus. Anche l'Ospedale di Sassuolo dimette l'ultimo paziente

Restano attive le aree filtro e i controlli all'ingresso principale e in Pronto Soccorso, assicurando - anche in questa fase di transizione - percorsi differenziati e la possibilità di isolare nuovi casi sospetti

In ospedale a Sassuolo, all'interno dell’Area Blu, è stato dimesso l’ultimo paziente ricoverato positivo al Covid-19, infezione causata dal virus Sars-CoV-2.

A più di due mesi dall'inizio dell’emergenza, un segnale importante che conferma il trend in forte diminuzione riscontrato, in questi giorni, in tutta la provincia di Modena.

L’ospedale di Sassuolo è stata una delle strutture ospedaliere indicate sin da subito, dalla Regione, per assistere e curare i pazienti colpiti dal coronavirus, e ha allestito in piena emergenza una terapia intensiva per monitorare h 24 i degenti che necessitavano di ausilio respiratorio artificiale.

In ospedale restano comunque attive le aree filtro per garantire la sicurezza di operatori e pazienti, e nonostante il risultato raggiunto non si ‘abbassa la guardia’. Anche perché sono ancora presenti alcuni pazienti in attesa di ricevere i risultati sul tampone eseguito nei giorni scorsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“A livello simbolico questo ‘risultato’ è indubbiamente incoraggiante per tutti noi – spiega Silvio Di Tella, Direttore Sanitario dell’ospedale – anche se non bisogna dimenticare che in questa fase è veramente importante mantenere e rafforzare, dove necessario, gli strumenti e i mezzi di controllo per evitare un riacutizzarsi dell’emergenza. Questa, in ogni caso, è una buona notizia e ed è anche una bella occasione per ringraziare tutti gli operatori che si sono impegnati al massimo, che hanno saputo lavorare in squadra e hanno dimostrato grande spirito di servizio e umanità, adattandosi quotidianamente a una realtà in costante mutamento, organizzativo e gestionale. A tutti loro, che sono il cuore pulsante dell’ospedale, va il profondo ringraziamento della società”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento