Oncologia ed Oncoematologia, cambio al vertice al Policlinico

Dal 1° settembre il dott. Giuseppe Longo Direttore del Dipartimento Oncoematologico e il prof. Massimo Dominici Direttore dell’Oncologia. Sostituiscono il prof. Cascinu che si trasferisce in un'altra Università

Dal 1° settembre 2019 il prof. Stefano Cascinu, che dal 2015 dirige l’Oncologia dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, si trasferirà presso un'altra prestigiosa Università. In accordo con l’Ateneo, la Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, si è assicurata che non vi siano interruzioni nella direzione di questa struttura e del Dipartimento ad attività̀ integrata di Oncologia ed Ematologia. 

In attesa dell'assegnazione, quindi, il prof. Massimo Dominici, professore associato integrato nelle funzioni assistenziali e titolare di incarico di Programma, ha ricevuto l’incarico pro-tempore di Direzione della Struttura Complessa di Oncologia. Il dottor Giuseppe Longo, titolare della Struttura Complessa di Oncologia Medica, ha ricevuto l’incarico pro-tempore di Direttore del Dipartimento ad attività̀ integrata di Oncologia ed Ematologia, di cui è attualmente Vicedirettore.

Entrambi gli incarichi inizieranno dal 1 settembre fino alla conclusione delle procedure per l’assegnazione definitiva di queste funzioni. La Direzione dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria coglie l’occasione per congratularsi con il prof. Stefano Cascinu per il nuovo prestigioso incarico e lo ringrazia per la professionalità e la disponibilità mostrata in questi anni. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato il 16enne scomparso da Finale Emilia, sta bene

  • IQOS e sigarette elettroniche, presentato a Modena il primo studio sulla salute umana

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

Torna su
ModenaToday è in caricamento