menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifornimento "portatile" per la Croce Rossa, la donazione di Emiliana Serbatoi

Il comitato di Sassuolo della Cri utilizzerà il prodotto per rifornire le ambulanze. Il presidente Morselli: «Siamo sempre vicini a chi opera a favore della collettività, oggi più che mai» 

Non si ferma il sostegno di Emiliana Serbatoi alle realtà che si impegnano per il contrasto al Coronavirus. Nei giorni scorsi, infatti, l’azienda modenese di Campogalliano ha concesso un prodotto, un versatile serbatoio trasportabile per il trasporto di carburante, al comitato di Sassuolo della Croce rossa italiana, cercando, con questo gesto tangibile di solidarietà, da un lato di fornire un contributo concreto all’associazione e dall’altro di esprimere la vicinanza a chi quotidianamente opera sul territorio, ma anche alla comunità.

La decisione dell’azienda fondata 38 anni fa da Giancarlo e Gian Lauro Morselli nasce a seguito della richiesta dei volontari, che si erano rivolti a Emiliana Serbatoi – leader sui mercati internazionali nella produzione di serbatoi e sistemi di stoccaggio e reduce dalla partecipazione a una fiera online destinata al mercato americano – domandando un preventivo per acquisire una cisterna trasportabile. «Ma ci sono situazioni in cui l’aspetto economico passa in secondo piano – spiega il presidente Gian Lauro Morselli – e perciò, quando sono stato informato della richiesta della Croce rossa, abbiamo deciso di concedere il prodotto gratuitamente. Anzi, per me e per i miei collaboratori è stato un onore. Siamo sempre vicini, infatti, a chi si “spende” a favore della collettività, a maggior ragione in questo periodo difficile legato all’emergenza sanitaria, come fanno ogni giorno i volontari della Croce rossa. Il contributo dell’associazione verso la collettività è fondamentale, sia per il sostegno alle persone  contagiate dal virus e per il contrasto alla pandemia, sia per le indispensabili attività di soccorso che vengono prestate sul territorio».

Il prodotto in questione è un modello da 220 litri della gamma Carrytank per gasolio; realizzato in polietilene, è dotato di pompa a batteria elettrica e pistola di erogazione automatica. Si tratta di un serbatoio trasportabile che sarà utilizzato per il rifornimento “on site” delle ambulanze e dei mezzi operativi; il ritiro da parte del comitato sassolese della Cri, uno dei più attivi della provincia con la presidenza di Carlo Alberto Venturelli, è avvenuto nei giorni scorsi nell’headquarter di Campogalliano dell’impresa, che ha anche una sede produttiva a San Donà di Piave di Venezia.

La concessione alla Croce rossa italiana è solo l’ennesima azione di Emiliana Serbatoi a favore di realtà impegnate per contrastare il Covid. Nei mesi scorsi l’azienda aveva donato alcuni modelli di Emilsprayer, i serbatoi mobili per la disinfenzione di locali e superfici, prima alla rete sanitaria locale (l’ospedale di Baggiovara, il Policlinico, il 118, la Croce Blu e la Croce Rossa di Modena), e poi all’associazione “Fratres Mutinae” con l’obiettivo di agevolare, attraverso l’uso di questi prodotti, le fondamentali operazioni di igienizzazione delle ambulanze.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Attualità

Zona rossa: a Modena asili, nidi e parrucchieri chiusi da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento