Befana in anticipo per i bambini del Policlinico, giocattoli e attrezzature donati da privati

Giocattoli per bambini, ceste per genitori e un pulsossimetro: ecco i doni di un'azienda di Spilamberto e una coppia di privati cittadini. Tutto nasce dal "desiderio di fare qualcosa per gli altri"

È arrivata con quasi una settimana di anticipo, la Befana per i bambini ricoverati al Policlinico. Oggi, infatti, venerdì 28 dicembre, la ditta L.A. Impianti di Spilamberto ha consegnato giocattoli per i bambini ricoverati nel reparto di Oncoematologia Pediatrica e cesti regalo per i loro genitori.

Sempre oggi, una coppia di privati cittadini, Luca Degli Esposti e sua moglie Francesca Grazia, accompagnati dalla loro figlia Ginevra, hanno consegnato un Pulsossimetro palmare RAD-57 che verrà utilizzato per la Chirurgia Pediatrica e per l’Accettazione Pediatrica. I donatori sono stati accolti dal prof. Lorenzo Iughetti, Direttore della Struttura Complessa di Pediatria e di Oncoematologia Pediatrica e del Dipartimento Materno-Infantile, dalla dottoressa Monica Cellini, Referente dell’Oncoematologia Pediatrica, dalla dottoressa Anna Rita Di Biase, pediatra del reparto e da Francesco Allegretti, coordinatore infermieristico del reparto. Con loro, una rappresentanza di medici e infermieri in formazione. Tutti hanno voluto ringraziare i donatori.

“L’idea di donare questi giocattoli e questi cesti – ha spiegato Albano Licaj, titolare della L.A. Impianti, accompagnato dalla sorella Ornela e dalla cognata Edona Rexhepi – è nata dal desiderio di fare qualcosa per gli altri. Mia cognata ha svolto il tirocinio in infermieristica proprio qui in Oncoematologia Pediatrica e per questo ci è sembrato naturale rivolgerci alla struttura del Policlinico. Spero che possa essere il primo passo per altre donazioni.”

Il pulsossimetro – ha spiegato Francesco Allegretti – consente di monitorare con semplicità l’ossigenazione del sangue e la frequenza cardiaca. È grande come il palmo di una mano, portatile e facile da usare. Per questo motivo si presa a un vasto utilizzo tra i nostri bambini in particolare quelli ricoverati nella degenza di Chirurgia Pediatrica, che devono rimanere a letto più spesso, oppure in Accettazione Pediatrica, dove arrivano le urgenze.”

“Abbiamo deciso di aiutare il Policlinico – hanno spiegato Luca e Francesca – perché siamo stati ospiti della Pediatria e volevamo ringraziare tutti per il lavoro che hanno svolto, un lavoro che abbiamo toccato con mano. Questa donazione è il nostro modo per ringraziare tutto il personale.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È bello – ha concluso il prof. Iughetti – vedere come due storie diverse, quella del titolare della L.A. impianti e quella di Luca e Francesca, siano unite dal desiderio di aiutare i nostri bambini. Grazie davvero a tutti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

  • A Modena 100 nuovi contagi. Decedute due anziane in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento