rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Attualità Baggiovara / Via Stradella

Via Stradella, residenti ancora in strada. Il Comune promette i "rallentatori"

La protesta dei cittadini che abitano nella zona del'incrocio con via Cadiane ha sortito i primi effetti, con una modifica alla sede stradale per provare a rallentare i veicoli che transitano spesso a forti velocità

A tre settimane dal primo flash mob, oggi pomeriggio sono tornati a manifestare in strada i residenti delle case che si trovano lungo via Stradella, all'incrocio con strada Cadiane, nella periferia sud di Modena. Il motivo della mobilitazione era sensibilizzare l'amministrazione - ma anche gli utenti della strada - nei confronti del problema dell'elevata velocità con la quale molti veicoli approcciano quel tratto di strada, dove per altro vige il limite dei 30 km/h.

Oggi alle 17 la strada è stata bloccata dalla Polizia Locale, per consentire la protesta dei residenti, con l'esposizione di tanti cartelli realizzati dai bambini. Manifestazione che è poi in realtà coincisa con il sopralluogo degli Assessori Alessandra Filippi e Ludovica Carla Ferrari. La mobilitazione ha infatti riscosso un primo successo, con i cittadini che hanno ottenuto garanzie di un intervento concreto da parte dell'Amministrazione Comunale.

Il Comune ha infatti comunicato ai diretti interessati che sta progettando la realizzazione di piattaforme rialzate della sede stradale che, insieme al riordino della segnaletica e a un potenziamento dei controlli da parte della Polizia locale, possono rappresentare una risposta concreta alle esigenze di sicurezza stradale.

Protesta contro le alte velocità in via Stradella - Modena 23/09/2022

In via Stradella, come spiegato nelle scorse settimane dall'Amministrazione, non è possibile, per ragioni di sicurezza, utilizzare gli autovelox mobili per il controllo della velocità (mancano spazi adeguati per la sosta dei veicoli e la necessaria informazione agli automobilisti) e le norme del Codice della strada non consentono l’installazione di dossi per costringere i veicoli a rallentare.

Per queste ragioni, dopo un sopralluogo dei tecnici, è stata avviata la progettazione di un rialzamento della sede stradale in entrambe le vie, nei tratti di avvicinamento all’incrocio. La lunghezza delle piattaforme, rampe comprese, sarà di 10 metri, con una pendenza del 6 per cento sufficiente a garantire un rallentamento dei veicoli senza interrompere la fluidità della circolazione. Il riordino della segnaletica prevede anche l’installazione di rallentatori ottici sull’asfalto e di rallentatori acustici che possano richiamare l’attenzione di chi è alla guida rispetto al rialzamento della sede stradale.

Soddisfazione per i residenti, se non altro per l'interessamento da parte dell'Amministrazione dopo un periodo di segnalazioni inascoltate. Dopo la modifica della strada con i "rallentatori" sarà poi possibile valutarne la reale efficacia, sempre nella speranza che gli utenti della strada adottino un comportamento più corretto e meno rischioso per chi vive in quel tratto pericoloso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Stradella, residenti ancora in strada. Il Comune promette i "rallentatori"

ModenaToday è in caricamento