Attualità

Eccessi ed abusi nel diritto di chiamata per interventi a domicilio. La denuncia di Federconsumatori

Anche 100 euro di Diritto di Chiamata pe un intervento a domicilio. Federconsumatori invita i cittadini a denunciare gli abusi

Secondo uno studio di federconsumatori, In provincia di Modena, cresce il numero di artigiani e tecnici che, per un intervento a domicilio non straordinario e a volte programmato con settimane di anticipo, chiedono che venga loro pagato il "diritto di chiamata" per somme spropositate intorno ai 100 euro.

Un "abuso" questo denunciato da Marzio Govoni, presidente della Federconsumatori modenese che spiega: "Non sempre questo elemento viene anticipato al telefono, e a volte si è messi a conoscenza di questo balzello solo al momento del conto". Particolarmente vistoso quest'estate, aggiunge il presidente, "è il caso di chi opera nel settore degli impianti di condizionamento dell'aria. Nel periodo estivo alla richiesta di un intervento a domicilio corrisponde frequentemente la richiesta di un cospicuo diritto di chiamata. Sono state segnalate anche richieste economiche per effettuare un sopralluogo ed emettere un preventivo". Mentre "nel resto dell'anno, quando il lavoro cala, raramente vengono richiesti diritti di chiamata ed i preventivi sono sempre gratuiti".

Come si può difendere il consumatore dagli abusi e da questo genere di "tuffe"?

"Innanzitutto- dice Govoni- se la richiesta non è stata anticipata il diritto di chiamata non va pagato. Comunque, se viene richiesto, bisogna sapere che una cifra accettabile è quella corrispondente ad un'ora di lavoro (da 25 a 35 euro), che peraltro corrisponde a quanto indicato nella raccolta degli 'usi e consuetudini' della Camera di Commercio di Modena".

Ma se il tecnico è quello indicato dalla casa produttrice o ha il "monopolio" in un Comune o in una provincia? Oppure, se i tecnici sono più di uno, ma si sono accordati sull'entità del diritto di chiamata?

"Il caso- sottolinea Federconsumatori- è delicato, probabilmente frequente, e meriterebbe l'attenzione del Garante alla Concorrenza e Mercato". Il "nostro consiglio è quello di contestare direttamente al produttore (che ha concesso licenza ai tecnici) la cosa, magari rendendo pubblica una situazione inaccettabile", conclude l'associazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccessi ed abusi nel diritto di chiamata per interventi a domicilio. La denuncia di Federconsumatori

ModenaToday è in caricamento